Bielorussia dirotta volo e arresta dissidente. Minsk: "Atterraggio per minaccia di Hamas"

Mondo
©Ansa

Con l'arresto di Protasevich nello scalo bielorusso, cresce la tensione internazionale. Minsk: volo atterrato dopo minaccia Hamas. Capo dell'Aeronautica bielorussa aggiunge: è stato il capitano a decidere di atterrare a Minsk “senza pressioni esterne”. Ma Ryanair parla di un "sequestro di Stato". Intanto emerge che sono 5 i passeggeri partiti da Atene e mai arrivati a Vilnius: oltre al dissidente e alla sua fidanzata, sarebbero sbarcati anche agenti di sicurezza. Mosca: "scioccati" per accuse dell'Occidente

Ancora tensioni sulla vicenda del Boeing 737 di Ryanair, proveniente da Atene (Grecia) e diretto a Vilnius (Lituania), che domenica è stato "dirottato" a Minsk (Bielorussia) per motivi di sicurezza. Una volta atterrato, il passeggero Roman Protasevich - voce dell'opposizione bielorussa in esilio e da tempo nel mirino del premier Alexander Lukashenko - è stato arrestato. Oggi emerge che la decisione di far atterrare il volo è stata presa dopo che all'aeroporto nazionale di Minsk sarebbe arrivata una mail di minaccia di Hamas. A dirlo è il direttore del dipartimento dell'aviazione del ministero dei Trasporti, Artem Sikorsky. "Noi, i soldati di Hamas, chiediamo che Israele cessi il fuoco a Gaza e chiediamo che l'Ue rinunci al suo sostegno a Israele. I partecipanti al forum economico di Delfi tornano a casa con il volo 4978. Una bomba è stata messa in questo aereo. Se non soddisfate le nostre richieste, esploderà sopra Vilnius", recitava la mail, secondo quanto riportato. 

 

Areonautica bielorussa: volo atterrato senza interferenze

approfondimento

Aereo dirottato, Ue convoca ambasciatore Bielorussia

Inoltre, sempre nelle ultime ore, il capo dell'Aeronautica bielorussa ha fatto sapere che sarebbe stato il capitano dell'aereo a decidere di fare atterrare il volo a Minsk, “senza pressioni esterne”, dopo essere stato avvertito proprio di un allarme bomba. Ma il giorno dopo il dirottamento, il ceo di Ryanair Michael O'Leary parla di "sequestro di Stato" da parte di Minsk.

Sono 5 i passeggeri mai arrivati a Vilnius

Insieme al giornalista oppositore in esilio, le autorità bielorusse hanno arrestato  anche la sua ragazza, una cittadina russa di 23 anni. Ma, in totale, sono 5 i passeggeri dell'aereo partiti da Atene e mai arrivati a Vilnius, secondo quanto scrive la Reuters, citando un portavoce del premier lituano. Le ultime informazioni fornite dalla compagnia aerea parlano infatti di 126 passeggeri partiti dalla Grecia e di 121 arrivati in Lituania. Questo significa che, oltre al dissidente bielorusso e alla fidanzata Sofia Sapega, altre tre persone sono sbarcate a Minsk. Potrebbero essere agenti del servizio di sicurezza bielorusso, e questo potrebbe suggerire che l'operazione sia stata probabilmente coordinata da agenti segreti in Grecia.

Le reazioni internazionali

Intanto, crescono le tensioni diplomatiche sul caso. La Lituania ha reso noto di aver vietato a tutti i voli di attraversare lo spazio aereo bielorusso. E il ministero degli Esteri tedesco ha annunciato di aver convocato l'ambasciatore bielorusso a Berlino. Poco prima, su richiesta dell'Alto Rappresentante Josep Borrell, il segretario generale del Servizio Europeo per l'Azione esterna, Stefano Sannino, ha convocato l'Ambasciatore della Repubblica di Bielorussia presso l'Unione europea, Aleksandr Mikhnevich. La decisione è stata presa "per condannare il passo inammissibile delle autorità bielorusse". Anche la Farnesina ha convocato l'ambasciatore bielorusso a Roma per esprimere la forte condanna dell'Italia in merito alla vicenda. Nel mentre, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha incaricato il governo di preparare un decreto sulla cessazione dei collegamenti aerei tra Ucraina e Bielorussia. Condanna l'accaduto anche Washington: l'azione della Bielorussa è stata un "atto scioccante", ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki. Per domani, 25 maggio, è stato anche convocato un incontro a livello degli ambasciatori della Nato per fare il punto sul caso. "Gli alleati si stanno consultando e gli ambasciatori ne discuteranno domani", ha precisato una fonte Nato. In una nota, poi, si legge che il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres "appoggia le richieste di un'indagine completa, trasparente e indipendente" sulla deviazione dell'aereo.

Mosca: shock per accuse occidentali a Minsk

Mosca, invece, ha definito "scioccanti" le accuse occidentali contro la Bielorussia, come ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova sulla sua pagina Facebook, facendo notare che i Paesi occidentali sono stati in passato colpevoli di "rapimenti, atterraggi forzati e arresti illegali". 

Ursula von der Leyen: “Pacchetto aiuti Ue congelato”

È intervenuta anche la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. "Serve una risposta molto forte contro questo dirottamento completamente inaccettabile. Lukashenko deve capire che questo atto non può essere senza conseguenze", ha detto entrando al vertice Ue. Ha poi spiegato che "il pacchetto economico da 3 miliardi di investimenti pronto ad andare dalla Ue in Bielorussia resta congelato finché la Bielorussia non diventerà democratica". E si stanno discutendo sanzioni dirette contro individui ed entità economiche che finanziano il regime e contro l'aviazione. Inoltre, secondo fonti europee, von der Leyen proporrà ai leader europei riuniti a Bruxelles una no-fly zone della Bielorussia per tutti i voli da e verso l'Unione europea, compresi i sorvoli.

Volo da Minsk per Francoforte fermato per minaccia terroristica. Poi partito

Nella giornata di oggi, intanto, si sono registrate nuove tensioni sui voli: un aereo Lufthansa per Francoforte in partenza dall'aeroporto di Minsk è stato sospeso per la minaccia di un imminente atto terroristico, come ha detto il servizio stampa dell'aeroporto citato da Interfax. "L'indirizzo mail dell'aeroporto nazionale ha ricevuto un messaggio da persone non identificate sull'intenzione di commettere un atto di terrorismo sul volo Lufthansa LH1487 sulla rotta Minsk-Francoforte". Dopo i controlli di sicurezza, il volo è poi decollato. Lufthansa in serata ha deciso di sospendere le proprie operazioni nello spazio aereo bielorusso. Anche i voli della compagnia aerea scandinava Sas eviteranno lo spazio aereo della Bielorussia. E anche il governo britannico ha chiesto alle compagnie aeree del Paese di evitare lo spazio aereo della Bielorussia.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24