Attentato Giovanni Paolo II, l’audio originale con la cronaca della Radio Vaticana

Mondo

"La folla è tutta in piedi, non commenta quasi la scena tragica a cui ha assistito. Sono quasi tutti in silenzio, aspettano notizie". Con queste parole, 40 anni fa, Benedetto Nardacci raccontava cosa accadeva a San Pietro dopo che il pontefice era stato colpito da diversi spari

"La folla è tutta in piedi, non commenta quasi la scena tragica a cui ha assistito. Sono quasi tutti in silenzio, aspettano notizie". Con queste parole, 40 anni fa, la Radio Vaticana - al microfono c'era Benedetto Nardacci - raccontava attimo dopo attimo cosa accadeva a San Pietro, dopo che Papa Giovanni Paolo II era stato colpito da diversi spari, nel corso di un attentato. Era il 13 maggio del 1981 e quei momenti sono entrati nella Storia (IN ALTO, NEL VIDEO, LA CRONACA ORIGINALE).

La cronaca dal Vaticano

approfondimento

Papa Giovanni Paolo II, l’attentato al Pontefice in piazza San Pietro

“Abbiamo solamente visto il Santo padre prima vacillare e barcollare e poi cadere di schianto in braccio al suo segretario e al suo aiutante di camera”, continua il cronista, per poi aggiungere: “Per la prima volta si parla di terrorismo anche in Vaticano. Si parla di terrorismo in una città da dove sono sempre partiti messaggi di amore, concordia e pacificazione”. A sparare fu il turco Ali Ağca poi catturato e portato in carcere. Wojtyla fu ferito gravemente e la sua guarigione fu lunga e complicata. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.