Covid India, al via vaccinazioni ma mancano le dosi. Lockdown a New Delhi

Mondo

Il Paese asiatico ha aperto la campagna di vaccinazione a tutta la popolazione adulta. Finora, poco più del 2% è stato completamente immunizzato. Per frenare l'esplosione di contagi, la capitale ha prolungato il confinamento per un'altra settimana

Nonostante la carenza di dosi, l'India apre la campagna di vaccinazione a tutta la popolazione adulta. L’obiettivo per il Paese di vaccinare i suoi 600 milioni di adulti (su 1,3 miliardi di abitanti) sembra però estremamente difficile da raggiungere. Finora, poco più del 2% è stato completamente immunizzato. Diversi Stati, tra cui quello occidentale del Maharashtra e quello di Delhi (tra i più colpiti dalla pandemia), avvertono che stanno finendo i vaccini e che il lancio esteso della campagna è minacciato da dispute amministrative, confusione sui prezzi e problemi tecnici sulla piattaforma di immunizzazione digitale del governo (SPECIALE COVID - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

Record di contagi

approfondimento

Covid, nuovo record in India: oltre 400mila casi in un giorno

Nel mese di aprile l'India ha riportato circa 7 milioni di nuove infezioni da coronavirus. Ieri, in un solo giorno, sono stati registrati nel Paese asiatico 3.689 decessi, portando il totale a 215.542 da inizio pandemia. L’India rimane il quarto Paese al mondo con il maggior numero di morti in termini assoluti, dietro a Stati Uniti, Brasile e Messico. I casi sono aumentati drammaticamente nell'ultimo mese: giovedì la media di sette giorni de nuovi casi giornalieri superava le 357mila unità, cinque volte quelli che erano il primo aprile. Secondo quanto scrive The Indian Express a New Delhi si sono registrati oltre 25mila nuovi contagi con un tasso di positività del 31,61% e 412 decessi in 24 ore, un livello mai raggiunto in un solo giorno. In città e in tutto il suo territorio, il lockdown sarà esteso fino al 10 maggio.

Fauci: "Chiudere tutto il Paese"

approfondimento

India, balletto della polizia per invitare a usare mascherine. VIDEO

Anthony Fauci, l’infettivologo consulente strategico della Casa Bianca per la Sanità, ha detto che l'India dovrebbe attuare un rigido lockdown e combattere la sua situazione epidemiologica "disperata" come se fosse in guerra. "Il nemico è il virus" Covid-19 da combattere "come in tempo di guerra perché è un'emergenza". "Una delle cose che vanno considerate - ha aggiunto - è chiuderla temporaneamente, ma intendo chiuderla letteralmente". “L'Italia è al fianco dell'India", scrive su Twitter l'ambasciatore italiano a New Delhi che ha ripubblicato un post della Protezione civile in cui si annuncia la partenza di un team italiano con le attrezzature necessarie per rispondere all'emergenza coronavirus nel continente. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24