Viktor Orban rompe con il Ppe, il suo partito esce dal gruppo al Parlamento Europeo

Mondo

Il leader magiaro ha annunciato il ritiro della delegazione di Fidezs "con effetto immediato". "Limitare i nostri eurodeputati nella loro capacità di rappresentare i nostri elettori è antidemocratico, ingiusto e inaccettabile" ha scritto in una lettera a Manfred Weber, presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo

Il leader ungherese Viktor Orban ha annunciato il ritiro degli eurodeputati del suo partito Fidesz dal Ppe. Lo ha annunciato su Twitter, contestando le modifiche apportate al regolamento dei popolari europei dicendo: "Sono chiaramente una mossa ostile contro Fidesz e i nostri elettori".

 

Orban: deluso dal comportamento del Ppe

approfondimento

Coronavirus, il Parlamento ungherese dà i pieni poteri a Orban

"Mentre centinaia di migliaia di europei sono ricoverati in ospedale e i nostri medici stanno salvando vite, è estremamente deludente vedere che il gruppo Ppe sia paralizzato dai suoi problemi amministrativi interni e stia cercando di silenziare e rendere innocui i nostri deputati democraticamente eletti", scrive Orban nella lettera inviata a Manfred Weber, presidente del gruppo Ppe al Parlamento europeo.  "Ciò è antidemocratico, ingiusto e inaccettabile", lamenta il premier ungherese. "Pertanto, l'organo di governo di Fidesz ha deciso di lasciare immediatamente il gruppo Ppe" e "i nostri eurodeputati continueranno a parlare per chi rappresentano, i nostri elettori, e difenderanno il miglior interesse del popolo ungherese", conclude Orban.

Il nuovo regolamento

Prima dell'annuncio di Orban del ritiro dei suoi eurodeputati, il gruppo del Ppe al Parlamento europeo aveva approvato il nuovo regolamento con 148 voti favorevoli, 28 contrari e 4 astensioni, così come aveva annunciato su Twitter Pedro Lopez de Pablo, il capo ufficio stampa del gruppo. Il nuovo regolamento interno aggiorna le norme esistenti in vigore dall'ottobre 2013. Le norme sono state adottate a maggioranza qualificata (che rappresenta l'84,1% dei voti). Le nuove regole specificano le procedure relative all'appartenenza al gruppo e a quali condizioni possono avvenire sospensioni ed esclusioni. Sullo sfondo c'era proprio il caso del partito ungherese Fidesz di Viktor Orban.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.