Emirati Arabi Uniti, Israele apre l’ambasciata ad Abu Dhabi

Mondo
©Getty

Dopo la normalizzazione dei rapporti diplomatici tra i due Paesi, è stata inaugurata l’ambasciata israeliana nel Golfo. Parallelamente, il governo emiratino dà l'ok per l’apertura della propria sede a Tel Aviv. Intanto gli Usa dichiarano: impegno Biden per rafforzare gli Accordi di Abramo, stipulati a settembre dalla precedente amministrazione

Dopo la normalizzazione dei rapporti diplomatici tra Israele e Emirati Arabi Uniti, oggi ad Abu Dhabi è stata inaugurata l’ambasciata israeliana. La notizia è stata annunciata dal ministero degli Esteri israeliano dopo aver detto che il Paese del Golfo ha approvato la sua missione a Tel Aviv. A guidare la rappresentanza - dopo gli Accordi di Abramo - è l'ambasciatore Eitan Naeh anche se la sede fisica della missione deve essere ancora scelta. Il ministro degli Esteri Gabi Ashkenazi ha augurato "buona fortuna" all'ambasciatore e ha ringraziato il governo degli Emirati per la sua decisione. Israele aprirà anche un proprio consolato a Dubai nei prossimi giorni.

Israele apre l’ambasciata

"L'ambasciata - ha spiegato il ministero degli Esteri - avrà il compito di far avanzare le relazioni tra i due Paesi su tutti i piani ed espanderà le connessioni con il governo emiratino, le strutture economiche e il settore privato, accademico, delle comunicazioni e altro. L'ambasciata agirà anche per promuovere gli interessi di Israele e sarà a disposizione dei suoi cittadini". Fino all'individuazione di una sede, la missione opererà in uffici temporanei. "Questo - ha continuato - è un altro passo nel trattato di pace che Israele ed Emirati hanno siglato a Washington lo scorso 15 settembre”.

Governo Emirati dà l'ok per apertura ambasciata a Tel Aviv

leggi anche

L'accordo tra Israele, Emirati e Bahrein firmato alla Casa Bianca

Parallelamente, anche il governo degli Emirati Arabi Uniti ha dato il via libera all'apertura di un'ambasciata a Tel Aviv, secondo quanto riferito dai media locali. L'ok è stato dato dai ministri in una riunione presieduta dallo sceicco Mohammed bin Rashid, vice presidente, premier ed emiro di Dubai e fa seguito alla normalizzazione dei rapporti tra Emirati e Israele dello scorso anno. L'annuncio è stato poi twittato dall'ufficio stampa del governo degli Eau dopo la prima riunione di gabinetto del 2021. Lo scorso mese, il Marocco ha seguito gli Emirati, il Bahrein e il Sudan nella normalizzazione dei rapporti con Israele, come parte degli accordi mediati dall'amministrazione dell’ormai ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Usa a Israele: impegno Biden a rafforzare accordi di Abramo

Proprio in questa giornata simbolica, il consigliere per la sicurezza nazionale Usa Jake Sullivan ha telefonato al collega israeliano Meir Ben Shabbat ribadendo "il fermo impegno del presidente Joe Biden verso la sicurezza di Israele" e discutendo con lui delle "opportunità di potenziare la partnership nei prossimi mesi, anche rafforzando il successo degli accordi di normalizzazione di Israele con Emirati Arabi, Bahrain, Sudan e Marocco", i cosiddetti accordi di Abramo.

Gli Accordi di Abramo

Gli Accordi di Abramo sono una serie di documenti che segnano la normalizzazione dei rapporti di Israele con Emirati Arabi Uniti e Bahrein. Sono stati siglati il 15 settembre 2020 alla Casa Bianca, con gli Usa che hanno fatto da mediatori. Si tratta della prima normalizzazione delle relazioni tra un Paese Arabo e Israele dal 1979 (con l’Egitto) e dal 1994 (con la Giordania).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.