Covid Stati Uniti, donna prepara oltre 2.500 teglie di lasagne per amici in difficoltà

Mondo

Quando Nicky Bandera ha iniziato a cucinare, lo scorso 24 marzo, pensava di preparare una ventina di teglie di pasta ripiena.  Nove mesi dopo ne ha sfornate diverse centinaia. E oggi vende merchandising con il logo del pomodoro e devolve i proventi in beneficenza

Ha iniziato con cene a base di lasagne per gli amici, per lo più lavoratori di ristoranti che hanno perso il lavoro a causa della pandemia. Quando Nicky Bandera ha iniziato a cucinare per loro, lo scorso 24 marzo, pensava di preparare una ventina di teglie di pasta ripiena. Nove mesi dopo ne ha sfornate più di 2.500 (AGGIORNAMENTI LIVE SPECIALE).

Origini italiane

“La mia famiglia ha una gastronomia italiana a Cape Cod. Sono stata abituata a portare del cibo alla gente ogni volta che ce n’era bisogno” ha detto la donna. “Ho iniziato a vedere amici chiudere le loro attività. In un periodo di così tanto stress e preoccupazioni volevo dare al settore dei servizi una cosa in meno di cui preoccuparsi: la cena. Volevo dare un po' di gioia in un periodo triste”. Ad oggi Nicky ha preparato e consegnato 2.500 cene a base di lasagne al personale disoccupato del Massachusetts: baristi, lavapiatti, camerieri.

Paulie Project

“Mi sono resa conto presto” continua la donna che "nutrirsi a vicenda" non riguarda solo il cibo. E’ nato allora il Paulie Project, una partnership con alcune associazioni locali che mirano a migliorare la vita dei più bisognosi. “Abbiamo usato un pomodoro come logo e l’hastag  #WeFeedEachOther come motto. Tramite internet vendiamo cappellini, magliette, felpe, shopper bag. Tutti i proventi vanno a queste magiche organizzazioni”.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24