Covid, Trump minaccia di licenziare Fauci dopo le elezioni

Mondo

Il presidente degli Stati Uniti lo ha lasciato intendere durante un comizio in Florida. L'immunologo, membro della task force governativa contro il coronavirus, ha spesso criticato il tycoon per la gestione della pandemia

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha minacciato di licenziare l'immunologo Anthony Fauci, consigliere della Casa Bianca contro la pandemia di coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Il tycoon si è detto pronto a farlo dopo le elezioni, come ha lasciato intendere durante un comizio in Florida.

"Brav'uomo, ma ha sbagliato molto"

leggi anche

Coronavirus, Fauci: “Pandemia? Saremo al sicuro a fine 2021”

Mentre la folla all'aeroporto di Miami Opa-Locka urlava "Licenzia Fauci", Trump ha prima lasciato proseguire il coro, poi ha risposto: "Non ditelo a nessuno, lasciatemi aspettare un po' dopo le elezioni. Apprezzo il consiglio, lo apprezzo". Fauci è uno dei principali esperti della task force presidenziale sul coronavirus, ma per Trump "ha sbagliato molto", pur essendo "un brav'uomo".

Lo sfogo di Trump

leggi anche

Coronavirus Usa, Trump: "La gente è stanca di ascoltare Fauci"

Poche settimane fa Trump si era sfogato con il suo staff sulle dichiarazioni pubbliche di Fauci. "La gente è stanca di sentir parlare di coronavirus Fauci e tutti quegli idioti", aveva detto il presidente secondo i media americani, aggiungendo che se il governo statunitense avesse ascoltato l'immunologo ci sarebbero stati almeno "700 o 800mila morti". In seguito il tycoon ha smorzato le critiche: "Non sono in conflitto con Fauci, è una brava persona ma è democratico, amico dei Cuomo, e abbiamo visioni diverse. Alla fine le decisioni le prendo io, abbiamo salvato centinaia di migliaia di vite".

Le critiche di Fauci

leggi anche

Biden: "Vaccino coronavirus? Mi fido di Fauci, non di Trump"

L'immunologo Fauci è da oltre tre decenni direttore dell'Istituto nazionale di allergie e malattie infettive. Ha spesso criticato Trump per aver minimizzato la pandemia, e si è detto non sorpreso dal fatto che il presidente abbia contratto il virus per la sua partecipazione a grandi assembramenti. In una recente intervista al Washington Post, l'esperto ha dichiarato che il candidato democratico Joe Biden prende "sul serio il virus dal punto di vista sanitario", mentre Trump "guarda la cosa da una prospettiva diversa, focalizzandosi sull'economia e sulla riapertura del Paese". Dichiarazioni che la Casa Bianca ha reputato "inaccettabili".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.