Kamala Harris, candidata alla vicepresidenza democratica, ha un'arma segreta: il marito

Mondo

Valentina Clemente

©Getty

Anche i candidati alla vicepresidenza hanno un’arma segreta. O forse più di una. In questo caso, parliamo dei Doug Emhoff, marito di Kamala Harris, californiano (e fan dei Pearl Jam). Per la moglie ha deciso di fermare per un po' la sua carriera di avvocato e dedicarsi a tempo pieno alla campagna elettorale. Di lui Eric Garcetti, sindaco di Los Angeles, ha detto che è "sensazionale". Di fede ebraica, Emhoff in queste elezioni vuole solo una cosa: sconfiggere il bullo Donald Trump

Sensazionale e preparato. Ma soprattutto marito, orgoglioso e sostenitore, di Kamala Harris.

Doug Emhoff, avvocato californiano, da sei anni è il compagno della candidata alla vicepresidenza democratica e da agosto è in campagna elettorale, per lei e con lei. Per la moglie e il futuro politico del Paese ha fatto una scelta ardita: ha messo in pausa la sua carriera per dedicarsi completamente a questo progetto. In cui crede fortemente: sa che, se Joe Biden verrà eletto, lui sarà il primo “marito di una vicepresidente di colore”.

Un record che non gli dispiace affatto.

Per raggiungere questo obiettivo si sposta da una costa all’altra del Paese, senza sosta. Incontra persone, le invita ad andare a votare. Di lui, Eric Garcetti, sindaco di Los Angeles e di fede ebraica, ha detto: Doug è la nostra arma segreta, proprio perché ha la mia stessa fede. Emhoff ha più volte ricordato uno degli insegnamenti della sua religione, ovvero combattere contro i bulli. E Donald Trump è il più importante bullo da sconfiggere il 3 novembre.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24