Trump: "Sono immunizzato contro il Covid". Twitter segnala il post: "Fuorviante e dannoso"

Mondo

Il presidente Usa ha scritto sul social: "Non posso prendere il virus (immunizzato) e non posso trasmetterlo". La piattaforma non ha rimosso il messaggio ma ha spiegato che "viola le regole sulla diffusione di informazioni fuorvianti e potenzialmente dannose sul Covid-19". Il tycoon: "Mi sento bene, meglio di quanto mi sono sentito negli ultimi 20 anni. Al lavoro per autorizzare cura Regeneron per tutti"

"Sembra che ne sia immunizzato. Mi sento bene". Così Donald Trump, in un'intervista a Fox, parla del suo contagio da Covid-19 e del suo attuale stato di salute. "I medici della Casa Bianca hanno detto che non posso più trasmettere il virus", ha aggiunto. Un concetto che ha poi ribadito anche su Twitter, che ha però deciso, pur lasciandolo visibile, di segnalare il post "perché viola le regole di Twitter sulla diffusione di informazioni fuorvianti e potenzialmente dannose sul Covid-19". In giornata anche il medico del presidente americano, Sean Conley, ha detto che il tycoon "non è più considerato a rischio di trasmissione" del coronavirus ad altri. Trump oggi ha anche inviato una lettera ai suoi sostenitori: "Ho ricevuto il via libera dei medici della Casa Bianca a tornare in campagna. Mi sento bene, meglio di quanto mi sono sentito negli ultimi 20 anni", afferma. "Sono tornato e sono tornato meglio di prima. I democratici speravano di tenermi fuori per settimane", aggiunge (AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE).

Il tweet segnalato

leggi anche

Elezioni Usa 2020, Greta Thunberg: "Tutti votino Biden"

Twitter ha deciso di lasciare visibile il post di Trump, ma ci ha allegato un messaggio spiegando che "viola le regole di Twitter sulla diffusione di informazioni fuorvianti e potenzialmente dannose sul Covid-19. Comunque Twitter ha determinato che potrebbe essere nell'interesse del pubblico che il tweet resti accessibile". Il tycoon nel cinguettio ha ribadito di aver avuto "una totale e completa approvazione dai medici della Casa Bianca ieri. Questo vuol dire che non posso prendere" il virus "(immunizzato) e che non posso" trasmetterlo.

Trump: "Non sto usando alcun farmaco"

"Non sto usando alcun farmaco", ha detto Trump a Fox, sottolineando che il 'cocktail' di anticorpi che gli è stato somministrato lo ha fatto sentire subito meglio. E ha ribadito che "la colpa" del virus è della Cina. Poi l'attacco al suo rivale nella corsa alla Casa Bianca: "Joe Biden tossiva ieri, e molto. Non era una cosa bella da guardare. Ma i media non lo dicono". Nei giorni scorsi il presidente, in un'intervista a Sean Hannity su Fox, ha tossito diverse volte alimentando dubbi sul suo stato di salute, mentre nel corso del suo intervento di ieri dal balcone della Casa Bianca non ha tossito e la sua voce è apparsa forte.

Trump senza febbre da più di 24 ore

approfondimento

Usa 2020, Trump parla alla Casa Bianca davanti a una piccola folla

Trump, secondo il suo medico, "non è più considerato a rischio di trasmissione ad altri" e ora, "a 10 giorni dall'inizio dei sintomi, senza febbre da più di 24 ore e con tutti i sintomi migliorati, i test rivelano che non ci sono più prove di un'attiva riproduzione del virus". Inoltre, sempre secondo il dottore, "i test condotti hanno dimostra un calo della carica virale".

"Al lavoro per autorizzare cura Regeneron per tutti"

Intanto emerge che il tycoon, rimasto colpito dal successo del farmaco antivirale Regeneron, starebbe lavorando per un'autorizzazione di emergenza per tutti gli ospedali. "Lo stiamo inviando a tutti i nostri ospedali. Faremo migliorare le persone. Dobbiamo arrivarci velocemente. Ecco perché sto effettuando un'autorizzazione all'uso di emergenza. Devo convincerli ad approvarlo molto velocemente", ha dichiarato nella sua intervista sul popolare programma radio The Rush Limbaugh Show. "È la cosa più incredibile che abbia mai visto, mi ha reso libero dopo un giorno, ora sono in ottima forma e non prendo più nulla", ha aggiunto Trump. 

Il ritorno in scena del tycoon

vedi anche

Usa 2020, cancellato il secondo dibattito tra Trump e Biden

Il presidente era tornato in scena ieri, 10 ottobre, dopo la pausa forzata a causa del ricovero in ospedale. Dopo giorni di isolamento, Trump è apparso in pubblico con uno show alla Casa Bianca davanti a circa 1.000-2.000 persone alle quali si è rivolto a distanza, dal balcone. Per Trump si è trattato del ritorno ufficiale in campagna elettorale che lo vedrà poi volare in Florida lunedì e, probabilmente, il giorno seguente in Pennsylvania, due Stati chiave per la rielezione. Appuntamenti, questi, voluti per trasmettere un segnale di normalità dopo la malattia (CANCELLATO SECONDO DIBATTITO CON BIDEN).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.