Coronavirus, in Scozia aumentano i casi: si va verso mini lockdown di 2 settimane

Mondo

Il governo scozzese ha deciso di bloccare sul nascere la diffusione del virus con un mini lockdown di due settimane

Molti Stati europei, in concomitanza anche delle consuete influenze stagionali, stanno registrando un aumento dei casi da coronavirus (LIVEBLOG - SPECIALE) e stanno, quindi, cominciando a pensare a interventi netti per arginare la diffusione del virus. La Scozia vuole tornare a uno stato di mini lockdown della durata di due settimane. La decisione è stata presa dalle autorità scozzesi dopo che nella giornata di ieri, 5 ottobre, sono stati registrati 697 nuovi casi con zero decessi, ma con un aumento esponenziale del numero di ricoverati in ospedale. (I PAESI CON PIU' CONTAGI IN 24 ORE).

Aumento dei casi

approfondimento

Covid-19, vaccino Oxford: AstraZeneca riprende test in Gran Bretagna

 

Dopo l'impennata dei casi di contagio, il governo scozzese ha così deciso di bloccare sul nascere l’insorgere di una ulteriore diffusione del Covid-19. Nel Regno Unito la situazione generale non è delle migliori. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 12.592 nuovi casi con decine di decessi. Numeri molto alti e che purtroppo seguono un trend in crescita costante da settimane. Sempre nel Regno Unito è emerso, inoltre, che tra il 25 settembre e il 2 ottobre ben 16mila nuovi casi non erano stati conteggiati nei dati ufficiali.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.