Vaticano, Angelo Becciu si dimette da Cause Santi e cardinalato

Mondo

La decisione del Papa è stata comunicata dallo stesso Bergoglio all'alto prelato. La sua clamorosa rinuncia, su cui non si hanno al momento altre comunicazioni ufficiali, non può non essere collegata con l'affaire dell'immobile della Segreteria di Stato a Londra

"Oggi, giovedì 24 settembre, il Santo Padre ha accettato la rinuncia dalla carica di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e dai diritti connessi al Cardinalato, presentata da Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Angelo Becciu". Lo riferisce un bollettino della sala stampa vaticana, inconsuetamente diffuso in serata. Secondo quanto si apprende, la decisione del Papa è stata comunicata dallo stesso Bergoglio a Becciu in una udienza choc.

Rinuncia legata all'affaire dell'immobile della Segreteria di Stato a Londra

approfondimento

Il Vaticano sull'eutanasia: "È un crimine, complice chi legifera"

 

E' la prima volta da quando Bergoglio è Pontefice che un porporato di Curia rinunci, oltre all'incarico nel proprio Dicastero, ai "diritti" connessi al cardinalato. Angelo Becciu, creato cardinale proprio dallo stesso papa Francesco, non ha avuto il tempo di rientrare nel suo appartamento stasera che la notizia della sua "rinuncia" era gia' stata pubblicata ufficialmente con il bollettino della sala stampa.

Becciu, dopo una carriera da nunzio apostolico, è stato a lungo Sostituto in Segreteria di Stato e al compimento dei 70 anni aveva ricevuto la berretta cardinalizia da Francesco, come prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi. La sua clamorosa rinuncia, su cui non si hanno al momento altre comunicazioni ufficiali, non può non essere collegata con l'affaire dell'immobile della Segreteria di Stato a Londra. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24