Libano, forte esplosione in un edificio di Hezbollah nel sud del Paese

Mondo

Lo riportano media locali, ma per il momento non ci sono conferme o smentite da parte del movimento sciita. L'esplosione, di cui non si conoscono ancora le cause, è avvenuta ad Ayn Qana, a 60km a sud est di Beirut e non ha provocato vittime

Una potente esplosione nel sud del Libano ha distrutto un edificio identificato come appartenente al movimento sciita filo-iraniano Hezbollah: lo riferiscono media di Beirut citando fonti della sicurezza locale e testimoni oculari. Non ci sarebbero vittime, come confermato anche dalla Croce Rossa libanese.

L'area dell'esplosione è fuori dalla responsabilità Onu

approfondimento

Libano, nuovo incendio a Beirut: nel palazzo progettato da Zaha Hadid

Sui social network e i siti Internet di notizie sono apparse foto e video dal luogo dell'esplosione. Per il momento non ci sono conferme o smentite da parte di Hezbollah. L'esplosione, di cui non si conoscono ancora le cause, è avvenuta ad Ayn Qana, località 60 km a sud-est di Beirut e fuori dall'area di responsabilità della missione Onu.

Agenzia libanese: "Danni materiali ma nessuna vittima"

approfondimento

Libano, violento incendio nel porto di Beirut

L'esplosione ha provocato "ingenti danni materiali" ma nessuna vittima, secondo quanto si apprende dall'agenzia governativa libanese Nna. Secondo diverse fonti di stampa e fonti locali nella zona dell'esplosione, a causare la deflagrazione è stato "un malfunzionamento tecnico" avvenuto nei pressi di un "deposito di munizioni e ordigni dismessi" appartenente al movimento sciita filo-iraniano.

Croce Rossa libanese: "Nessuna vittima"
 

La Croce Rossa libanese conferma che non ci sono vittime nell'esplosione. L'esercito del Paese ha confermato l'esplosione in un non meglio precisato palazzo di Ayn Qana senza però fornire ulteriori dettagli. "È in corso un'inchiesta", si legge nel comunicato delle forze armate, ripreso anche dal sito Internet della tv al Manar del movimento Hezbollah. Secondo diverse fonti di stampa e testimoni oculari a esplodere oggi ad Ayn Qana è stato un deposito di munizioni proprio del Partito di Dio. 

Mondo: I più letti