Russia, ricoverato leader opposizione Navalny per avvelenamento

Mondo

L'uomo, 44 anni, in coma nell'unità di terapia intensiva per pazienti tossicologici nell'Ospedale di emergenza n.1 di Omsk. Avvocato e attivista anti-corruzione, Navalny ha scontato diversi periodi di carcere negli ultimi anni per aver organizzato proteste anti-Cremlino

Il leader dell'opposizione russa Alexei Navalny (CHI E' - LA FOTOSTORY) è incosciente ed è ricoverato nell'unità di terapia intensiva per pazienti tossicologici nell'Ospedale di emergenza n.1 di Omsk dopo essere stato presumibilmente avvelenato. "Condizioni gravi ma stabili" recita il primo bollettino medico diffuso dal nosocomio. Una eliambulanza è stata allertata per partire dalla Germania a mezzanotte, prelevarlo e portarlo a Berlino, ha annunciato la fondazione tedesca Cinema for Peace. 

L'avvelenamento in volo

Navalny stava volando dalla Siberia verso Mosca e il suo aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza quando l’uomo si è sentito male. "Alexei ha un avvelenamento tossico ed è in terapia intensiva", ha scritto su Twitter la portavoce Kira Yarmysh. "Partiamo dal presupposto che Alexei sia stato avvelenato con qualcosa mescolato con il suo tè", ha detto. "Questa è l'unica cosa che ha bevuto questa mattina."

Un video su Twitter

Su Twitter è stato postato un video girato a bordo dell'aereo su cui viaggiava Alexei Navalny. Si sente una voce lamentarsi e si vedono i soccorritori passare in corridoio. Secondo i viaggiatori a bordo del volo Tomsk-Mosca, l'oppositore è andato alla toilette da cui non è più uscito se non in barella. Navalny gridava chiedendo aiuto. 

Le prime ipotesi sul veleno

L'oppositore russo sarebbe stato avvelenato con "ossibutirrato di sodio, un potente psicodislettico". E' la "diagnosi preliminare" sullo stato di salute dell'uomo, secondo quanto riporta il canale Telegram Life Shot, citando una fonte anonima e rilanciato da diversi media russi. L'ossibutirrato di sodio, spiega il sito di informazione Baza, "è incolore e inodore e potrebbe essere facilmente aggiunto al tè".

Chi è Alexei Navalny

approfondimento

Alexei Navalny, chi è l'oppositore politico russo. FOTOSTORY

Il 44enne, avvocato e attivista anti-corruzione, ha scontato diversi periodi di carcere negli ultimi anni per aver organizzato proteste anti-Cremlino. Noto per le sue campagne anti-corruzione contro alti funzionari e per le critiche esplicite al presidente Vladimir Putin, ha subito attacchi fisici in passato. Nel 2017 venne ustionato agli occhi quando fuori dal suo ufficio aggressori gli lanciarono sul viso una tintura verde usata come disinfettante. Secondo quanto scrivono i media locali, Navalny era andato in Siberia per alcuni giorni per raccogliere materiale su un'inchiesta legata ad alcuni deputati del partito di governo Russia Unita. 

Merkel: "Potrà curarsi in Francia o Germania"

Navalny potrà ricevere "aiuto medico in Francia o Germania". Lo ha assicurato la cancelliera tedesca Angela Merkel in visita nella residenza estiva del presidente francese Emmanuel Macron, che a sua volta si è detto "estremamente preoccupato" per le condizioni dell'oppositore russo, avvertendo che "dovrà essere fatta chiarezza" sulla vicenda. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.