Francia: deride vittime Shoah, Dieudonné bandito da Facebook

Mondo

Il comico francese spesso accusato di antisemitismo è stato bannato permanentemente dalla piattaforma. "Ha ripetutamente violato le regole sull'hate speech"

Il controverso comico francese, Dieudonné M'Bala M'Bala, spesso sotto accusa per i suoi

discorsi razzisti, antisemiti e beffardi delle vittime del genocidio, è stato bandito da Facebook e Instagram. Con il canale YouTube chiuse lo scorso giugno, al comico resta solo Twitter tra i social. Il gruppo di Facebook, che possiede anche Instagram, ha espulso il comico dalle due piattaforme "in modo permanente", dal momento che "ha ripetutamente violato le nostre regole sul discorso dell'odio, pubblicando contenuti che hanno deriso le vittime della Shoah o usando termini disumanizzanti contro gli ebrei", ha spiegato un portavoce del colosso dei social.

Aveva quasi 1,3 milioni di follower

Dieudonné aveva quasi 1,3 milioni di follower su Facebook e 400 mila su YouTube. "Era giunto il momento di fermare il problema", ha dichiarato in una nota la Lega internazionale contro il razzismo e l'antisemitismo (Lycra), sottolineando il "danno considerevole e irreparabile" causato dalle pubblicazioni del comico, che ha contribuito "a banalizzare" l'ossessione dagli ebrei. Da parte sua, Dieudonné ha denunciato le "lobby" che "assaporano la caduta della libertà di espressione, la fine della libertà su Internet".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24