Coronavirus mondo, oltre 16 milioni di casi. Focolaio in Baviera, 500 operai in quarantena

Mondo

Il numero totale delle vittime è arrivato a oltre 645mila. Negli Stati Uniti 68mila casi nell'ultimo giorno: il totale sfiora i 4 milioni e 180mila. Situazione critica in Brasile, dove per il quarto giorno consecutivo si sono registrati oltre 50mila nuove infezioni in 24 ore. Primo caso sospetto in Corea del Nord: il regime ha fatto sapere che si tratta di una persona fuggita in passato in Corea del Sud e rientrata di recente nel Paese

Rimane preoccupante la diffusione del coronavirus in tutto il mondo (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE). Il numero di casi di Covid-19 nel mondo ha superato la soglia dei 16 milioni, secondo i dati della Johns Hopkins University, con il bilancio delle vittime globali arrivato a oltre 645mila. Il Paese più colpito restano gli Stati Uniti (con quasi 4 milioni e 180mila casi), seguiti da Brasile (quasi 2 milioni e 400mila casi) e India (circa 1 milione e 385mila casi). 

Primo caso sospetto in Corea del Nord

approfondimento

Coronavirus, dal primo caso ai contagi: le tappe. FOTO

La Corea del Nord ha reso noto di avere individuato il primo "caso sospetto" di Covid-19. Lo ha reso noto l'agenzia Kcna, aggiungendo che si tratta di una persona fuggita in passato in Corea del Sud e rientrata "illegalmente" di recente nel Paese nella città di Kaesong. La città è stata posta in lockdown dopo una riunione d'emergenza del politburo convocata dal leader nordcoreano Kim Jong-un  per esaminare la situazione.

Focolaio in Baviera, oltre 500 braccianti in quarantena

Un focolaio di coronavirus è stato scoperto in Baviera, nel sud della Germania: almeno 170 braccianti sono risultati positivi in una grande azienda agricola di Mamming. Tutti i 500 operai che lavorano nella struttura, secondo il sito di Deutsche Welle, sono stati messi in quarantena. "Per prevenire un contagio ulteriore e proteggere la popolazione, purtroppo dobbiamo prendere questa misura", ha dichiarato un dirigente sanitario locale, Werner Bumeder. Ha aggiunto che tutti i lavoratori sono stati sottoposti al tampone e ha invitato alla calma la popolazione della cittadina bavarese, assicurando che il focolaio interessa un "gruppo molto ristretto" di persone.

Usa, 68mila nuovi casi in 24 ore e oltre 1.000 vittime

Sono 68.212 i nuovi casi di coronavirus registrati negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore, secondo il nuovo bilancio diffuso dalla Johns Hopkins University. Salgono così a 4.174.437 i casi di positività nel Paese. Il numero delle vittime è stabile sui 146.391, di cui 1.067 nelle ultime 24 ore. Intanto i Repubblicani si apprestano a presentare il loro nuovo pacchetto di stimoli destinato ad aiutare la ripresa economica: altri 1.000 miliardi di dollari per l'economia americana danneggiata dal coronavirus. Fra le varie misure previste, ha spiegato il segretario al Tesoro Steven Mnuchin, ci sono nuovi aiuti diretti agli americani da 1.200 dollari massimo a seconda del reddito.

Un'affollata corsa della metropolitana di New York - ©Getty

Brasile, quarto giorno consecutivo con oltre 50mila casi

approfondimento

Coronavirus, la diffusione globale in una mappa animata

Continua a preoccupare la situazione in Brasile: il Paese sudamericano ha registrato nelle ultime 24 ore 51.147 nuovi casi di coronavirus. Si tratta del quarto giorno consecutivo che nel Paese i contagi superano quota 50mila in sole 24 ore. Secondo i dati del ministero della Sanità, il bilancio complessivo delle infezioni sale così a 2,39 milioni. Allo stesso tempo, vi sono stati ulteriori 1.211 decessi, per un totale dall'inizio della pandemia di 86.449 vittime. Per il Brasile questa è stata una settimana record, con ben 321.623 nuovi casi, ha sottolineato il ministero.

Perù, oltre 18mila vittime

Il Perù ha superato oggi la soglia delle 18mila vittime. Stando alle cifre fornite dal ministero della Sanità di Lima, i pazienti ospedalizzati hanno battuto un nuovo record, proprio nella stessa settimana in cui hanno riaperto i battenti i ristoranti, nell'ambito del graduale processo di allentamento delle restrizioni decise dal governo. Nelle ultime 24 ore, i decessi sono stati 187 per arrivare ad un totale di 18.030 vittime. Il bilancio complessivo delle infezioni tocca a quasi 380mila casi, con un 3.923 nuovi contagi in un solo giorno. Secondo il rapporto del governo, le persone ricoverate in ospedale con coronavirus sono ormai 13.043, 127 più del giorno prima. Le progressive riaperture puntano a rimettere in moto un'economia collassato, che ha segnato una contrazione del 17% nei primi cinque mesi dell'anno.

Pazienti affetti da Covid19 in un ospedale ad Arequipa, in Perù - ©Getty

In Australia record di decessi in 24 ore nello Stato di Victoria

approfondimento

L'andamento del contagio in Italia: le grafiche

In Australia, lo Stato di Victoria ha registrato nelle ultime 24 ore 459 nuovi casi di Covid-19 e un numero record di 10 decessi: si tratta del dato giornaliero più alto a livello nazionale. Il governatore dello Stato, il secondo più popoloso dell’Australia, ha spiegato in una conferenza stampa che sette dei dieci decessi sono avvenuti in case di cura. Daniel Andrews, inoltre, ha sottolineato che nelle ultime ore sono stati effettuati oltre 42mila test, il maggior numero in un solo giorno. Lo Stato di Victoria sta vivendo una riacutizzazione dei contagi dall'inizio del mese: in totale, si sono registrati 8.181 casi e 71 decessi. Nel vicino Stato del New South Wales, il più popoloso del Paese, sono stati segnalati un totale di 14 nuovi casi, tutti collegati a un focolaio in un ristorante fuori Sydney.

A Tokyo sesto giorno consecutivo con oltre 200 casi

Preoccupa la situazione anche a Tokyo: ha registrato 239 nuovi contagiati nelle ultime 24 ore. Si tratta del sesto giorno consecutivo in cui l'incremento quotidiano di casi nella capitale del Giappone supera quota 200.

Mondo: I più letti