Coronavirus, un 30enne muore in Texas dopo il contagio a un "Covid party"

Mondo
©Getty

Pochi giorni prima, l'uomo aveva partecipato a una festa in cui i partecipanti hanno ignorato il distanziamento sociale: "Pensavo che questo virus fosse una truffa, ma mi sono sbagliato", ha detto a un'infermiera prima di morire

Un 30enne americano è morto di coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI LIVE) in Texas, al Methodist Hospital di San Antonio, dopo aver partecipato a un "Covid party" e aver contratto il virus. “Penso di aver fatto un errore. Pensavo che questo virus fosse una truffa, ma no", ha confessato il 30enne all'infermiera al suo capezzale prima di morire. 

L'appello della dottoressa

approfondimento

Coronavirus, nuove misure restrittive in diversi Paesi. FOTO

La dottoressa Jane Appleby, del Methodist Hospital, ha raccontato la vicenda in un video pubblicato su YouTube e ha lanciato un appello online invitando i giovani a non partecipare ai "Covid party". "L'idea di queste feste è riunirsi e vedere se il virus è reale e se qualcuno dei presenti viene contagiato", ha spiegato la dottoressa, avvertendo che "nessuno di noi è invincibile". Diversi pazienti tra i 20 e i 30 anni sono attualmente ricoverati nella sua struttura per complicazioni legate al Covid-19, ha inoltre sottolineato.

Mondo: I più letti