Coronavirus, nel mondo oltre 9,6 milioni di casi. Balzo di contagi negli Usa

Mondo

Negli Stati Uniti, nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 37.077 casi, con 692 morti. Fauci: problema grave, indossate mascherina. Quasi 2 milioni e 280mila i casi in Sud America, con il Brasile che rimane lo Stato più colpito

Continuano ad aumentare, soprattutto negli Stati Uniti e in America Latina, i numeri legati alla diffusione del Coronavirus nel mondo. I contagi, a livello globale, sono oltre 9,6 milioni. I morti, invece, hanno raggiunto quota 489mila. Negli Stati Uniti balzo dei casi: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 37.077, con 692 morti. L'epidemiologo Anthony Fauci ha ribadito l'importanza di indossare le mascherine per contrastare la diffusione del virus e ha detto che negli Usa "c'è un problema grave". Nessuna attenuazione in America Latina, dove in un giorno i casi hanno raggiunto quota 2.279.146 (+58.789) e i morti confermati sono 104.785 (+1.800). Nella regione, il Brasile continua la sua corsa solitaria come Paese con più malati, secondo nel mondo solo agli Stati Uniti (GLI AGGIORNAMENTI LIVE). Intanto l'Oms avverte: "C'è una recrudescenza di casi in Europa". Secondo Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il virus “si sta comportando come avevamo ipotizzato" e "il paragone è con la Spagnola”.

Brasile ancora primo Paese in Sud America per numero di contagi e morti

vedi anche

Coronavirus, i Paesi in cui i contagi stanno accelerando. FOTO

Secondo gli ultimi dati, in Brasile i casi sono oltre 1 milione e 220 mila, mentre i morti accertati sono 54.971 (MORTO IL CLOWN CHE FACEVA RIDERE I BAMBINI). Seguono il Perù (268.602 e 8.761) ed il Cile (259.064 e 4.903). Sette Paesi intanto registrano contagi superiori ai 20.000: Messico (202.951 e 25.060), Colombia (80.599 e 2.654), Ecuador (53.156 e 4.343), Argentina (52.457 e 1.150), Repubblica Dominicana (29.141 e 698), Panama (28.030 e 537) e Bolivia (27.487 e 876).

Negli Usa torna a parlare in pubblico la task force 

Negli Usa, la task force per il coronavirus, guidata dal vice presidente Mike Pence, è tornata in pubblico per la prima volta in quasi due mesi. Pence ha sostenuto che gli Stati Uniti stanno riaprendo "in sicurezza e in maniera responsabile", nonostante un'impennata dei casi in alcune aree del Sud del Paese. Per Pence l'aumento dei casi è legato al numero elevato di test condotti, la stessa tesi di Donald Trump smentita in parte dagli esperti. 

Fauci: grave problema

Il virologo Anthony Fauci, durante il briefing con la stampa della task force della Casa Bianca, ha definito il boom di contagi "un grave problema". L'epidemiologo ha ribadito l'importanza di indossare le mascherine per contrastare la diffusione del virus. "Tutti vogliamo che il Paese riapra - ha detto durante la conferenza stampa della task force della Casa Bianca - tutti vogliamo che l'economia riparta, lo do per assodato. Ma dobbiamo capire che ognuno di noi può propagare il virus in modo inconsapevole. Dobbiamo adottare le misure di sicurezza per non far parte del processo di propagazione del contagio". L'appello di Fauci arriva dopo che nei giorni scorsi il presidente Donald Trump aveva ridimensionato il fenomeno dei casi in aumento, legandoli solo all'incremento dei test.

In Ucraina seconda ondata imminente. In Russia nuovi casi sotto quota 7mila al giorno

approfondimento

Coronavirus, dal primo caso alla pandemia globale: le tappe. FOTO

In Ucraina, invece, dopo l’aumento significativo del numero di ricoveri ospedalieri legati al coronavirus, il primo ministro Denys Shmyhal ha fatto sapere che nel Paese è iniziata una seconda ondata: “Stiamo iniziando a disporre gli ospedali”. Nel mentre, in Russia, il numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è sceso a 6.800. Il vice primo ministro, Tatyana Golikova, ha spiegato: “Speriamo che questa tendenza continui nei giorni e nelle settimane a venire". Secondo il centro di crisi anti-coronavirus federale russo, si tratta del dato più basso di nuove infezioni dal 29 aprile.

India, record di 17mila nuovi casi in 24 ore            

approfondimento

Coronavirus, la diffusione globale in una mappa animata

L'India, intanto, ha registrato un record di oltre 17 mila nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Nell'ultima settimana si registrano nel Paese almeno 15 mila nuovi contagi ogni giorno.  L'India è al quarto posto al mondo per numero di casi dopo Stati Uniti, Brasile e Russia. Salgono i casi anche in Pakistan, dove si sono registrati 2.775 nuovi casi e 59 decessi legati alla malattia nelle ultime 24 ore. I nuovi dati portano il totale dei contagi a quota 195.745 e quello dei morti a quota 3.962.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.