Coronavirus, in Francia superati i 20mila morti

Mondo

Il numero complessivo dei decessi nel Paese si attesta a 20.265, tra ospedali, case di riposo e istituti per disabili. Continuano a diminuire i pazienti in rianimazione. Domani colloquio telefonico tra Macron e papa Francesco

Nelle ultime 24 ore, la Francia ha superato quota 20mila morti per coronavirus, raggiungendo il numero complessivo di 20.265 decessi tra ospedali, case di riposo e istituti per disabili. Ad annunciarlo è stato il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon. "L'epidemia di coronavirus - ha aggiunto - ha ucciso più delle epidemie stagionali e dell'ondata di caldo del 2003 che provocò 19.500 decessi". Nel Paese, i contagi sono oltre 154mila, e il lockdown è stato prolungato dal presidente Emmanuel Macron fino al prossimo 11 maggio (LE NOTIZIE DELLA FARNESINA SULLA FRANCIA - GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LE GRAFICHE).

Diminuiscono i pazienti in rianimazione

I morti nelle ultime 24 ore sono stati 547, fra ospedali e case di riposo. Quanto al conteggio in queste ultime strutture, il sistema francese considera come morti per coronavirus tutti i deceduti di un istituto in cui un terzo delle vittime sia stato individuato come positivo. Continua intanto, per il 12esimo giorno consecutivo, il trend positivo della minor quantità di pazienti in rianimazione (5.683) e per il terzo giorno sono diminuiti i ricoverati complessivi (30.584)

Le tempistiche del piano per la fine della quarantena

La portavoce del governo francese, Sibeth Ndiaye, intanto, ha detto che la Francia ha "bisogno di tempo" per preparare il suo piano di progressiva uscita dalle rigide misure di confinamento. "So che non avere questa mattina tutte le risposte per sapere cosa accadrà dopo l'11 maggio è molto frustrante ma abbiamo bisogno di tempo per lavorare", ha dichiarato la portavoce ai microfoni di France Info, ripetendo che "il piano non è pronto", ma che verrà presentato prima della fine del mese di aprile.

Il 21 aprile colloquio telefonico tra Macron e Papa Francesco

Intanto domani, 21 aprile, ci sarà un colloquio telefonico tra Macron e papa Francesco, alle 16, a cui seguirà un'altra riunione telefonica con i rappresentanti dei culti e delle associazioni laiche, per la seconda volta dall'inizio della crisi del coronavirus.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.