Coronavirus, in Francia oltre 14mila morti. Attesa per discorso di Macron su nuove misure

Mondo

Nel Paese transalpino calano i ricoveri in rianimazione. Lunedì sera il presidente dovrà annunciare come si procederà dopo il 15 aprile. Fonti vicine al governo parlano di una proroga del lockdown almeno fino al 10 maggio

Il numero dei morti supera quota 14mila e la Francia si prepara a una proroga del lockdown. C'è attesa nel Paese transalpino per il discorso del presidente Emmanuel Macron che, nella serata di lunedì 13 aprile, dovrà annunciare le nuove misure previste per provare a contenere la diffusione del Coronavirus  (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Quasi certo che le restrizioni saranno prorogate fino a maggio. Nelle ultime 24 ore si sono contati 315 decessi negli ospedali francesi, il totale dei morti è così salito a 9.253 morti. Ma a questi vanno aggiunti i 5.140 decessi, che dal primo marzo si sono registrati nelle case di riposo, per un totale di 14.393. Prosegue il trend positivo del calo di ricoveri in rianimazione: 220 persone sono entrate nel reparto dei casi più gravi e 255 ne sono uscite, per un saldo di 35 pazienti in meno per le terapie più pesanti (LA DIFFUSIONE GLOBALE DEL VIRUS: MAPPA - LE INFORMAZIONI DELLA FARNESINA SULLA FRANCIA).

Fonti del governo: lockdown fino al 15 maggio

Il presidente sarà al quarto intervento pubblico dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Le attuali misure anti-contagio sono valde fino al 15 aprile. Secondo tutte le fonti politiche, mediche e di stampa, il lockdown sarà prorogato, almeno fino a inizio maggio. Ma stando a fonti vicine al governo, e citate da Le Journal du Dimanche, Macron si appresta ad annunciare misure ancora più dure: chiusura generalizzata almeno fino al 15 maggio, ma secondo alcune fonti si starebbe pensando addirittura alla fine del mese. Il capo dello Stato - nel discorso che comincerà alle 20:02 per consentire ai francesi il loro quotidiano omaggio di applausi alla finestra a tutto il personale sanitario - dovrebbe accennare a una "possibile fine di alcune misure di confinamento" ma a una data piuttosto lontana e con modalità estremamente graduali. Secondo il giornale domenicale, Macron potrebbe annunciare la non riapertura delle scuole prima di settembre e un divieto degli assembramenti di oltre 100 persone per tutta l'estate.

Portaerei con 50 positivi a Tolone, 1.900 in quarantena

Intanto l'esercito francese mette in isolamento 1.900 marinai della portaerei nucleare Charles de Gaulle, appena arrivata nel porto di Tolone - sud della Francia - con 50 casi di Covid-19 appurati fra l'equipaggio. La nave, che stava navigando nell'Atlantico, ha dovuto abbreviare il suo tragitto. A bordo, secondo le ultime informazioni, lo stato di salute dei 50 contaminati non ha destato fin qui preoccupazione ma tutti i 1.700 della "Charles de Gaulle" saranno ora sottoposti a tampone insieme ai 200 della fregata che accompagnava la portaerei. Tutti rimarranno in isolamento, senza contatti con i familiari, per 14 giorni in zone militari della regione. Oltre all'isolamento, si procederà anche alla disinfezione e sanificazione dell'intera portaerei e degli apparecchi trasportati.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.