Usa 2020, Bernie Sanders si ritira dalla corsa per le presidenziali: "Decisione dolorosa"

Mondo

Stop del senatore del Vermont alla campagna elettorale. Commosso ha ringraziato i suoi sostenitori: "Il nostro movimento ha vinto la lotta ideologica nel partito". Biden: "Insieme sconfiggeremo Trump". Il presidente: "È finita come il partito democratico voleva"

Bernie Sanders (CHI È) si ritira dalla corsa per le presidenziali Usa del novembre 2020. Il senatore socialista del Vermont, visibilmente commosso, ha ringraziato in tv tutti quelli che lo hanno sostenuto nelle sue campagne elettorali del 2016 e del 2020, e ha parlato di una "decisione dolorosa". Lo stop di Sanders è di fatto il via libera alla nomination presidenziale di Joe Biden, ex vicepresidente di Barack Obama.

"Il nostro movimento ha vinto la lotta ideologica"

Una scelta sofferta, ha spiegato Sanders, "ma se la nostra campagna è giunta al termine, il nostro movimento no. Il nostro movimento ha vinto la lotta ideologica nel partito anche se non ha conquistato la nomination".

"Congratulazioni a Joe Biden"

"Congratulazioni a Joe Biden, una persona molto per bene", ha detto Sanders che, rivolgendosi ai sostenitori, ha ammesso che la vittoria era ormai "virtualmente impossibile" e ha promesso di lavorare con l'ex vicepresidente "per portare avanti la nostra agenda progressista". Sanders ha anche spiegato che continuerà ad essere presente nelle urne delle primarie e a raccogliere delegati per la convention democratica e poter così esercitare una maggiore influenza.

Biden: "Insieme sconfiggeremo Trump"

E non si è fatta attendere la reazione di Biden, che ha replicato: "Insieme sconfiggeremo Donald Trump". "Il tuo movimento - twitta l'ex vicepresidente rivolto al senatore socialista - è un bene per il Paese e per il futuro".

Trump: "È finita come il partito democratico voleva"

"Bernie Sanders è fuori! La sua gente dovrebbe venire nel partito repubblicano", ha commentato su Twitter Donald Trump, che accusa il partito democratico di aver fatto fuori il candidato socialista. "Sanders è fuori grazie a Elizabeth Warren. Se non fosse stato per lei, Bernie avrebbe vinto quasi ogni stato nel Super Tuesday! È finita esattamente come il partito democratico voleva". Poi, in un secondo tweet, il tycoon sottolinea anche il passaggio del discorso di Sanders in cui il senatore spiega come, nonostante la sospensione della campagna, continuerà comunque a raccogliere voti. "Non vuole mollare i suoi delegati e ne vuole di più! Che roba è questa?". Trump poi ironizza, affermando di non riuscire a immaginare la giovane leader progressista Alexandra Ocasio-Cortez e le sue alleate deputate appoggiare "Sleepy Joe".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.