Coronavirus, in Spagna dilaga la pandemia: le vittime sono oltre 10mila

Mondo

Drammatico aumento dei decessi nelle ultime 24 ore con 950 nuove vittime legate al Covid-19. Ministro Salute: raggiunto picco curva. Sale in maniera esponenziale anche il numero dei disoccupati che, nel mese di marzo, sono 300mila in più

Il coronavirus continua a fare vittime e uno dei Paesi più colpiti è la Spagna dove è stato registrato un nuovo drammatico aumento nei decessi che ha portato il bilancio totale dei morti a superare quota 10mila. Nelle ultime 24 ore sono deceduti 950 contagiati. "Abbiamo raggiunto il picco della curva e stiamo iniziando la fase di rallentamento", ha dichiarato in Parlamento il ministro della Salute spagnolo, Salvador Illa. Il ministro, riporta El Pais, ha anche rassicurato sulla produzione di ventilatori polmonari annunciando che nei prossimi giorni Seat comincerà a produrne 300 al giorno e l'azienda madrilena Hersill altri 100. Intanto in Spagna è anche emergenza lavoro: sale in maniera esponenziale il numero dei disoccupati che, nel mese di marzo, sono 300mila in più (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE).

Più di 8mila nuovi contagi in un giorno

Il totale delle vittime legate al coronavirus in Spagna, il 2 aprile, è arrivato a 10.003. In crescita anche i contagi da Covid-19, 8.102 nuovi casi nelle ultime ore per un totale di 110.238, secondo le autorità sanitarie spagnole. Sono 54.113 le persone che sono state ricoverate in ospedale per il coronavirus, di cui 26.743 dimesse. La conferenza stampa del ministro della Sanità, Salvador Illa, è iniziata con un minuto di silenzio. "Siamo convinti che la comunicazione sulla salute pubblica sia essenziale per il funzionamento delle misure. Continueremo a riferire in modo trasparente con questi incontri settimanali", ha detto il ministro (LE NOTIZIE DELLA FARNESINA SULLA SPAGNA).

Boom di disoccupati

L'emergenza Covid-19, con il conseguente blocco di molte attività lavorative, ha fatto registrare un aumento di richieste di disoccupazione, nel solo mese di marzo, di 302.265 persone, a fronte del calo di 7.800 unità registrato nel mese precedente. È il più alto incremento mensile registrato. In sofferenza sono soprattutto i lavoratori del settore dei servizi. La situazione della Spagna, sul fronte occupazionale, si aggrava ulteriormente. Nel Paese il tasso di disoccupazione è già al 13,8%, tra i livelli più alti nelle nazioni più sviluppate ( LA DIFFUSIONE GLOBALE IN UNA MAPPA ANIMATA - I LUOGHI DEL MONDO IN CUI SI SONO REGISTRATI PIÙ CASI - LA SITUAZIONE IN ITALIA: GRAFICHE).

Ue conferma fondo anti-disoccupazione

Intanto a far tirare un sospiro di sollievo è la Commissione Europea che, per aiutare i Paesi più colpiti dal coronavirus come Spagna e Italia, ha confermato la proposta di un fondo anti-disoccupazione SURE, "che potrà mobilitare 100 miliardi di crediti, sulla base di garanzie messe a disposizione dagli Stati membri, per 25 miliardi - ha detto la presidente Ursula von der Leyen spiegando che l'iniziativa sarà presentata all'Eurogruppo - e confido che sarà adottata velocemente". 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.