Coronavirus, in Francia più di 5mila casi. Parigi chiude parchi e giardini

Mondo

Oltre 400 in terapia intensiva, 127 i morti. Una situazione che "si sta deteriorando molto velocemente”, dichiara il ministero della Sanità. In serata Macron ha parlato alla Nazione annunciando ulteriori restrizioni

5.423 casi - dei quali 400 in terapia intensiva - e 127 morti: è questo l’ultimo bilancio sull’emergenza coronavirus in Francia (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI). Una situazione "molto preoccupante”, che "si sta deteriorando molto velocemente”, ha dichiarato il direttore generale del ministero della Sanità, Jerome Salomon, a France Inter. "Il numero di casi raddoppia ogni tre giorni", ha spiegato, aggiungendo che il numero di pazienti che si ammalano gravemente e di coloro che necessitano cure intensive “corre a centinaia”. Anche il presidente dei Repubblicani francesi, Christian Jacob, è positivo al test. Macron in serata ha parlato alla nazione annunciando misure più restrittive. A Parigi chiusi parchi e giardini. Ieri intanto si sono comunque svolte le elezioni amministrative in diverse città del Paese, Parigi compresa (FOTO). In milioni sono andati a votare, anche se in percentuale mai così bassa: il tasso di astensione è stato tra il 53 e il 56% (SPECIALE - MAPPA E GRAFICI DEL CONTAGIO - LE MISURE DEL GOVERNO ITALIANO).

Macron annuncia misure drastiche

Il presidente Emmanuel Macron, dopo aver riunito a colazione all'Eliseo un consiglio dei ministri "formato Difesa", come ha già fatto altre volte durante la crisi del coronavirus prima di prendere decisioni, ha parlato in serata alla nazione. "Da domani a mezzogiorno e per almeno 15 giorni i nostri spostamenti saranno fortemente ridotti", ha annunciato. Si potrà uscire di casa "soltanto fare la spesa, per motivi sanitari, andare al lavoro, e per fare un po' di attività fisica ma senza incontrarsi con altri”. Inoltre "da domani a mezzogiorno le frontiere d'ingresso dell'Unione europea e dello spazio Schengen resteranno chiuse".

Macron: rinvio la riforma delle pensioni

Il presidente francese ha anche annunciato ai francesi che tutte le riforme saranno rinviate a causa dell'emergenza coronavirus, "a cominciare dalla riforma delle pensioni". Il presidente ha annunciato anche il rinvio del secondo turno delle elezioni comunali. Sempre oggi il comune di Parigi ha decretato la chiusura di parchi e giardini. Mentre la Ratp, la compagnia che gestisce il trasporto pubblico parigino, ridurrà la sua offerta, con due metropolitane su tre in circolazione e il 70% di bus e tram a partire da domani.

Ieri tante le persone in giro a Parigi

Nonostante i divieti entrati già in vigore e l’invito a limitare uscite e spostamenti fatto giovedì dal presidente Macron, le strade della capitale sono state comunque affollate di persone per tutta la giornata di ieri. Alla chiusura di negozi, bar e ristoranti da ieri a mezzanotte, in molti hanno risposto facendo festa fino a tarda sera e affollandosi nelle strade, nelle piazze, lungo i fiumi, nei giardini. Come in una domenica normale di primo sole di marzo. Nei locali notturni, nei pub, nelle discoteche nei dintorni della Bastiglia, cuore della movida, si è ballato fino a notte fonda, anche fuori dai locali che a mezzanotte, obbedendo all'ingiunzione del governo, avevano chiuso i battenti.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.