Coronavirus Cina, 4 nuovi contagi a Wuhan: è il minimo assoluto

Mondo

Si tratta del livello più basso da gennaio, quando è iniziata la raccolta dei dati. Per la prima volta, inoltre, in Cina i casi importati di contagio hanno superato quelli locali: sugli 11 totali registrati, 7 sono "di ritorno". Percentuale di guarigioni all'81%

Sono soltanto quattro i casi di contagi di coronavirus registrati ieri, 13 marzo, a Wuhan, capoluogo della provincia dell'Hubei e focolaio della pandemia. Secondo gli aggiornamenti forniti dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese, si tratta del livello più basso da quando da gennaio è iniziata la raccolta dei dati (ULTIME NOTIZIELO SPECIALE - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO IN ITALIA - I CASI NEL MONDO). Per la prima volta, inoltre, i casi importati di infezione hanno superato quelli locali: sugli 11 complessivi del 13 marzo, oltre ai quattro di Wuhan, gli altri 7 sono “contagi di ritorno”, di cui quattro a Shanghai, due nel Gansu e uno a Pechino.

11 nuovi casi in tutta la Cina, guarigioni all'81%

Le vittime registrate il 13 marzo in Cina sono in totale 13, tutte nell'Hubei. Secondo quanto riporta la Commissione sanitaria nazionale, ci sono stati anche 17 nuovi casi sospetti, 1.430 persone dimesse dagli ospedali e un calo di pazienti in condizioni critiche di 410 unità, a 3.610. Il totale delle infezioni si è attestato a 80.824, comprensivo di 12.094 pazienti ancora sotto trattamento medico, 65.541 guariti e 3.189 decessi. La percentuale di guarigione è salita all'81%.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.