Coronavirus, hotel crollato in Cina: madre e figlio di 10 anni salvati dopo 52 ore. VIDEO

Mondo

Nelle immagini diffuse dai soccorritori, il salvataggio avvenuto dopo due giorni dal crollo dell’edificio di Quanzhou usato per le persone in quarantena. Finora 12 morti e ancora 18 sotto le macerie

Sono stati ritrovati e salvati a distanza di 52 ore dal crollo dell’hotel di Quanzhou, in Cina, usato per ricoverare le persone in quarantena per il coronavirus (LIVEBLOG). È la storia di una madre e del figlio di 10 anni che, come testimoniano le immagini diffuse ai media dai soccorritori, sono stati tratti in salvo dopo essere rimasti intrappolati per ore sotto le macerie.

Nel crollo morte 12 persone, 18 ancora sotto le macerie

Salgono così a 53 le persone estratte vive dalle macerie dell'hotel Xinjia, crollato in Cina sabato sera a Quanzhou, città della provincia di sudest del Fujian, mentre i decessi confermati sono saliti a 12. Procedono inoltre gli sforzi per ritrovare altre 18 persone, che al momento risultano disperse.

Ipotesi problemi strutturali

L'albergo, finito nel 2018 e collassato dalle prime ipotesi per gravi problemi strutturali, era stato adattato di recente per far osservare la quarantena supplementare ai guariti dal coronavirus.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24