Afghanistan, raid delle forze americane sui talebani. Gli Usa: "Azione difensiva"

Mondo

L'attacco è avvenuto a Nahr-e Saraj, nella provincia di Helmand. Era in corso un attacco a un posto di blocco delle forze di sicurezza afghane, ha spiegato il portavoce dei militari statunitensi nel Paese. Nelle scorse ore diverse azioni da parte dei talebani

Le forze americane in Afghanistan hanno colpito la scorsa notte combattenti dei talebani in un raid aereo a Nahr-e Saraj, nel sud della provincia di Helmand. A riferire la notizia su Twitter è il portavoce delle forze americane in Afghanistan, Sonny Leggett, che ha definito "difensiva" l'operazione spiegando che in quel momento i talebani stavano attaccando un posto di blocco delle forze di sicurezza afghane (Andsf) e il raid è servito per "interrompere l'attacco".

Offensiva dei talebani, almeno 20 morti

Nelle scorse ore i talebani hanno infatti lanciato un’offensiva con una serie di attacchi in cui sono morti almeno 20 tra soldati e agenti di polizia afghani. Il portavoce americano Leggett ha parlato di "almeno 43 attacchi a postazioni delle forze di sicurezza afghane" nella provincia di Helmand. "La leadership talebana aveva promesso alla comunità internazionale che avrebbe ridotto le azioni violente e non aumentato gli attacchi", ha detto Leggett. "Invitiamo i talebani a fermare gli attacchi inutili e mantenere il loro impegno". L’offensiva è arrivata poche ore dopo una conversazione telefonica tra Donald Trump e il negoziatore dei talebani Mullah Baradar, che il presidente americano aveva definito “eccellente”.

Pochi giorni fa l’accordo Usa-talebani

Usa e talebani hanno firmato pochi giorni fa a Doha uno storico accordo per la pace in Afghanistan per porre fine a oltre 18 anni di guerra. Gli Stati Uniti e i loro alleati si impegnano a ritirare le proprie truppe dall'Afghanistan entro 14 mesi e l’accordo prevede che i negoziati tra governo afghano e talebani inizieranno il 10 marzo. In Afghanistan resteranno dai 2 ai 4mila soldati americani, soprattutto forze speciali, per continuare la lotta contro i jihadisti di al Qaida e dell'Isis. I talebani si impegneranno a contribuire nel contrasto del terrorismo.

Mondo: I più letti