Australia, giallo su morte ex rugbista e della famiglia

Mondo

Anche se la polizia non si sbilancia, secondo i media, l'uomo avrebbe dato fuoco alla sua auto suicidandosi e uccidendo la moglie 31enne e i loro tre figli tutti sotto i dieci anni

È giallo sulla morte dell’ex rugbista Rowan Baxter, 42 anni, e di tutta la sua famiglia: la moglie Hannah (31 anni) e i loro tre figli, tutti sotto i dieci anni. Anche se la polizia non si sbilancia, pare che più che un tragico incidente sia stato l’uomo a suicidarsi dopo avere sterminato la famiglia.

La ricostruzione dei media

Secondo una ricostruzione citata dalla Cnn, Baxter, un ex giocatore della squadra dei New Zealand Warriors di Auckland nella National Rugby League (NRL) australiana, avrebbe riempito di benzina una tanica in una stazione di servizio locale, prima di fermare la macchina contenente la moglie e i figli e di darle fuoco, secondo quanto riportato da diversi notiziari australiani.

La polizia ha detto di essere stata chiamata per l'incendio di un'auto, ma l'incendio sarebbe rimasto fuori controllo per almeno 15 minuti prima dell'arrivo dei vigili del fuoco. Tre bambini di sei, quattro e tre anni sono stati trovati morti all'interno. Secondo ABC News Australia, Baxter aveva ferite da taglio autoinflitte e si è tirato fuori dall'auto, ma è morto poco dopo.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.