Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Coronavirus, 170 morti, 7700 infezioni. Oggi previsto il rimpatrio dei cittadini italiani

Leggi tutto
1 nuovo post

Google chiude temporaneamente i propri uffici cinesi

 
Secondo quanto riportato dal sito americano The Verge, la società Alphabet (che fa capo a Google) avrebbe chiuso temporaneamente tutti i propri uffici in Cina, Hong Kong e Taiwan.
- di Cecilia.MUSSI

Sala: "A Milano già -40% di introiti cinesi dall'inizio del coronavirus"

"Ogni mese a Milano il turismo cinese porta 300 milioni di euro tra alberghi, shopping e ristoranti, oggi siamo gia' al 40% in meno rispetto al pre coronavirus". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel corso della presentazione del libro di Maurizio Molinari, direttore de La Stampa, 'Assedio all'Occidente', edito da La Nave di Teseo, precisando poi che sono dati che gli ha comunicato la Confcommercio.
- di Cecilia.MUSSI

Pronto l'aereo per rimpatriare gli italiani da Wuhan
 

 
- di Cecilia.MUSSI

Oms: "Seria preoccupazine per coronavirus"
 

L'Organizzazione mondiale della Sanita' (Oms) ha espresso "seria preoccupazione" per la trasmissione del nuovo coronavirus uomo a uomo, in Germania, Vietnam e Giappone fuori e per questo ha convocato per domani una nuova riunione del suo Comitato di emergenza. "Il continuo aumento dei casi e la prova di trasmissione uomo a uomo fuori dalla Cina sono entrambi profondamente  preoccupanti", ha dichiarato il capo dell'organizzazione Onu, Tedros Adhanom Ghebreyesus in conferenza stampa dopo la sua missione in Cina.
- di Cecilia.MUSSI

Mondiali indoor atletica rimandati di un anno

 
Il coronavirus ferma anche i Mondiali indoor di atletica leggera, che erano in programma a Nanchino nel marzo prossimo. World Athletic, la federazione internazionale di atletica leggera, ha reso noto di aver deciso insieme con gli organizzatori cinesi di rinviare di un anno, a marzo 2021, l'evento che si doveva tenere nella citta cinese dal 13 al 15 marzo prossimi. "Sappiamo che la Cina sta facendo tutto il possibile per contenere il nuovo coronavirus - dichiara in una nota - ma è necessario fornire agli atleti, alle federazioni e ai partner indicazioni chiare in una situazione complessa e in rapida evoluzione".  
- di Cecilia.MUSSI

Powell (Fed): "Coronavirus genera incertezze per economia mondiale"

 

Il nuovo coronavirus dalla Cina genera incertezze per le prospettive di crescita dell'economia mondiale, anche se alcuni rischi legati alle recenti tensioni commerciali con il Paese asiatico sono diminuite. Questa l'analisi del presidente della Fed, Jerome Powell dopo la decisione di lasciare invariati i tassi di interesse.
- di Cecilia.MUSSI

Quinto caso confermato in Francia 

In Francia si registra un quinto contagio da coronavirus. Si tratta della figli della quarta persone che si era ammalata.
- di Redazione Sky TG24

Rimpatrio italiani tra 2 giorni con aereo civile

 
"Stiamo lavorando per essere pronti al rimpatrio entro 48/72 ore. Saranno una cinquantina gli italiani che torneranno in Italia". E' quanto ha dichiarato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri "L'ipotesi di lavoro è quella di un atterraggio a due giorni da oggi di un aereo civile sotto l'egida militare. Stiamo valutando dove far proseguire la quarantena che certamente ci sarà, conclude Sileri, limitata ad un quindicina di giorni, che è il periodo d'incubazione del virus"
 
- di Redazione Sky Tg24

Ue: potenzialità per minaccia molto grande

 
Il contagio da coronavirus "evolve molto velocemente e c'è la potenzialità di una minaccia molto grande". Lo ha detto Stella Kyriakidou, Commissario europeo per la salute, parlando alla plenaria del Parlamento europeo. "La mia priorità - ha sottolineato - è assicurare tutto il sostegno agli Stati membri. Abbiamo già preso una serie di provvedimenti per sostenere le misure nazionali e siamo in costante contatto.
Abbiamo bisogno di uno scambio immediato di informazioni e di coordinare la risposta europea"
- di Redazione Sky Tg24

Ue, un contagio anche in Finlandia, 9 casi in Europa

 
Attualmente ci sono stati "quattro casi in Francia, quattro in Germania e un caso appena confermato in Finlandia" di contagio dal coronavirus. Lo ha reso noto la commissaria europea alla Salute Stella Kyriakides, informando il Parlamento europeo riunito in plenaria a Bruxelles. La commissaria si è detta "certa che sono state prese le misure giuste per evitare il contagio"
- di Redazione Sky Tg24

Italiani da Wuhan, forse insieme in struttura militare. Ipotesi 14 giorni in unico centro

 
Potrebbero trascorrere gli eventuali 14 giorni di 'sorveglianza' sanitaria in una struttura militare i circa 60 italiani che domani dovrebbero essere rimpatriati da Wuhan. Una decisione definitiva non è stata ancora presa dal Ministero della Salute, ma questa al momento sembra l'ipotesi più accreditata per motivi logistici. Da Wuhan i cittadini italiani potranno partire solo dopo visita medica che escluda problemi, quindi solo se sani. In viaggio useranno la mascherina, e in Italia saranno in isolamento gli uni dagli altri
     LOG
 
- di Redazione Sky Tg24

Tedros (Oms): da Cina trasparenza e impegno

 
La Cina "ha identificato il patogeno in breve tempo, subito condiviso le informazioni a livello internazionale e sta mostrando pieno impegno e trasparenza, oltre che dimostrarsi aperta ad aiutare altri paesi che hanno necessità di supporto". Così, in conferenza stampa da Ginevra il direttore generale dell'Oms, Tedros, appena rientrato dalla Cina, dove ieri ha incontrato il presidente Xi Jinping, oltre al ministro della salute e degli esteri. "Sono rimasto impressionato - ha detto - dalle misure di sicurezza messe in campo dalla Cina, e dal fatto che il presidente Xi conoscesse i dettagli dell'epidemia e si fosse in prima persona interessato della risposta. E' una buona notizia non solo per la Cina ma per tutto il mondo". L'impegno della Cina, ha ribadito, "è incredibile" e "le sue azioni aiutano nella diffusione del coronavirus in altre paesi: questa è la verità. Lo ripeterò e ripeterò, sta facendo del suo meglio"
- di Redazione Sky Tg24

Speranza: situazione seria ma no allarmismo

 
"La situazione è seria, merita la massima attenzione, ma non c'è bisogno di nessun allarmismo perché il Servizio sanitario nazionale è forte e in grado di tutelare la salute dei propri cittadini". Lo afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine della presentazione del libro 'Popolo ed elite' a cura dell'Associazione amici di Marco Biagi, rispondendo a una domanda sulla diffusione del coronavirus
- di Redazione Sky Tg24

Oms: fuori da Cina solo 68 casi, 1% totale


"Fuori dalla Cina abbiamo avuto finora solo 68 casi" di coronavirus, "pari all'1% del totale, e nessuno morto". Questo "è merito degli sforzi straordinari fatti dal governo cinese per fermare la diffusione del virus". Così, in conferenza stampa a Ginevra, il direttore generale dell'Oms,
Tedros, appena rientrato dalla Cina. Le 142 che persone decedute vivevano in Cina. La stragrande maggioranza dei contagiati era stato in Cina, e solo 3 non vi erano stati"
- di Redazione Sky Tg24

Iss: numero casi contagio è sottostimato

 
Fino a che punto i numeri che arrivano dalla Cina sul numero di contagiati dal Coronavirus possono essere ritenuti attendibili? "Non credo che la Cina stia dando dati non completi per nascondere un problema. Il punto è che i dati sono relativi solo ai casi accertati, e questo lo faremo anche noi. Nel senso che sfuggono tutti i casi più lievi. Questo comporta una sottostima del numero dei casi. Quindi non saranno 6.000 contagiati, ma di più. Secondo i modelli inglesi, per esempio, le stime vanno da migliaia di casi ad alcune decine di migliaia". Lo ha detto Gianni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive dell'Istituto Superiore di sanità al termine di una riunione tecnico-scientifica presso lo stesso Iss. "Se ci fermiamo ai dati ufficiali sottostimiamo notevolmente il numero di casi, semplicemente perché c'è una capacità limitata di intercettare tutti i casi", ha aggiunto Rezza, osservando che nelle città cinesi il virus "corre sicuramente più velocemente che nei villaggi"
- di Redazione Sky Tg24

Direttore Iss Rezza: meno letale di Sars, più di influenza

 
Al momento il tasso di letalità del coronavirus sembra essere minore di quello della Sars, leggermente superiore a quello dell'influenza. Lo ha affermato il direttore del dipartimento di malattie infettive dell'Iss Gianni Rezza durante una conferenza stampa  al termine della riunione di un tavolo tecnico sul Coronavirus. "Sulla letalità restano grossi dubbi - ha spiegato -. Tuttavia, in questo momento probabilmente non siamo ai livelli di letalità della Sars, forse è qualcosa in più del tasso di letalità dell'influenza. La maggior parte dei morti sono persone anziane o con malattie croniche, ma la differenza è che per l'influenza abbiamo il vaccino". Al momento sui numeri dell'epidemia non ci sono sicurezze. "Su quelli dei morti si è più sicuri, mentre sui casi si risente del fatto che solo quelli gravi sono registrati, quindi se si fa il conto della letalità, che si calcola come numero di morti su numero di casi, si rischia di sovrastimarlo"
- di Redazione Sky Tg24

Capo emergenze Oms: "il mondo intero deve agire"

 
"Il mondo intero stia in allerta: deve agire". Lo ha affermato il capo delle Emergenze dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Michael Ryan.
- di Redazione Sky Tg24