Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Virus Cina, Pechino cancella celebrazioni per capodanno. Casi sospetti in Francia e Scozia

I controlli alla stazione di Shenzhen

2' di lettura

La capitale ha annullato i festeggiamenti a causa del coronavirus. Stesso provvedimento anche a Macao. Le vittime intanto sono salite a 25 e ci sono i primi casi sospetti si registrano anche in Europa: uno a Parigi e 4 in Scozia 

La città di Pechino ha annullato i festeggiamenti per il Capodanno cinese a causa del coronavirus. Lo stesso provvedimento è stato preso anche a Macao, dove è stato accertato un secondo caso di coronavirus, mentre anche la città di Huanggang, a 60 chilometri da Whuan, è stata isolata e messa in quarantena (COSA SAPPIAMO - I VIRUS DEGLI ULTIMI 25 ANNI: FOTO - Controlli nella metropolitana di Shenzhen. VIDEO) e a Ezhou, cittadina da 1,1 milioni di abitanti, le autoritàhanno deciso stamattina di bloccare "temporaneamente" il traffico dei treni. Le vittime nel Paese intanto sono salite a 25, i casi di contagio sono 616 secondo le autorità locali. 

Casi sospetti in Europa 

Ci sarebbe un caso sospetto di coronavirus anche in Francia a causa di una donna cinese, proveniente dalla città di Wuhan e arrivata ieri su territorio francese con sintomi di "febbre e tosse". Quattro casi simili in Scozia: sono quattro cittadini cinesi sottoposti ora ai test. Il ministero della Sanità brasiliano,intanto, ha dichiarato oggi di essere in allerta per il rischio di trasmissione del coronavirus nel Paese. Secondo il dicastero, il livello di allarme è 1 (iniziale), su una scala che va da 1 a 3. Il livello piu' alto viene attivato quando i casi trasmessi sul suolo nazionale sono confermati.

Passeggeri da Whuan a Fiumicino

A Fiumicino sono passati in un "canale sanitario" dedicato, lontano dalle aree di transito degli altri passeggeri, 202 viaggiatori in arrivo dalla città cinese di Wuhan, epicentro del morbo. A loro sono state applicate per la prima volta le procedure disposte dalle autorità dopo la diffusione del contagio. Appositi scanner hanno controllato la temperatura corporea. Stanno tutti bene, ha riferito Carlo Racani, direttore sanitario di Aeroporti di Roma.

La decisione dell'Oms

L'Oms deciderà oggi se e quali contromisure adottare. Non ha invece un'infezione da coronavirus l'uomo ricoverato a San Pietroburgo di ritorno dalla Cina, secondo l'agenzia Interfax. Il virus si sarebbe ricombinato e sarebbe arrivato all'uomo dai serpenti dopo la trasmissione dai pipistrelli.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"