Usa, su Google picchi di ricerche su leva militare e terza guerra mondiale

Mondo

Dal 3 gennaio, cioè dal giorno del raid Usa che ha portato all'uccisione del generale iraniano Soleimani, gli americani hanno iniziato a cercare con più frequenza informazioni sul "draft", cioè sul reclutamento nell'esercito

Oltre 500 mila ricerche: è questo il numero che compare su Google Trends per la parola “draft” (reclutamento), il 3 gennaio 2019, negli Usa. L’impennata non è casuale. Quello stesso giorno, infatti, si è verificato il raid americano in Iraq che ha portato all’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani (CHI ERA - FUNERALI - LA RISPOSTA DELL'IRAN: MISSILI CONTRO BASI USA IN IRAQ). E gli americani hanno subito iniziato a cercare informazioni sulla “military draft”, cioè il servizio di leva dell’esercito Usa, spaventati per un possibile scenario di una Terza Guerra Mondiale.

L'impennata di ricerche sulla leva militare negli Usa

La parola “draft”, in America, viene generalmente usata per riferirsi ai draft dell’Nba o della Nfl, le leghe federali di basket e di football americano. Più precisamente, il termine indica la selezione di nuovi giocatori - di solito in arrivo dai college - nelle squadre. Ma nel caso del 3 gennaio, l’interesse per il termine è stato di ambito militare, più che sportivo. Basta osservare le ricerche correlate su Google: “draft age” (età per la leva) e “military draft” (leva militare), per citarne alcune. Nel frattempo, con l’inasprirsi delle tensioni tra Usa e Iran, sui social hanno iniziato a comparire molti riferimenti alla Terza Guerra Mondiale, e l'hashtag #WWIII è diventato virale, raggiungendo oltre un milione e mezzo di cinguettii.

L'espressione "world war 3" (terza guerra mondiale), inoltre, è stata fra le più cercate su Google Trends dal 3 gennaio in poi, in relazione alla parola "draft". E un'impennata si è registrata anche per espressioni come "United States army" (esercito degli Stati Uniti).

Il crollo del portale del Selective Service System

L'impennata di ricerche sulla leva militare, che negli Usa non è più obbligatoria dal 1973, ha portato anche al crollo del portale del Selective Service System, cioè del servizio che si occupa proprio di gestire la leva, il 3 gennaio. A dare notizia dell'elevatissimo traffico registrato è stato lo stesso Selective Service che, sulla sua pagina Twitter, quello stesso giorno ha informato gli utenti dei problemi che si stavano verificando. 

Come funziona la leva negli Usa

Il Selective Service ha anche precisato di stare svolgendo la sua attività come di consueto. "Nel caso che un'emergenza nazionale renda necessario un reclutamento", ha spiegato, "il Congresso e il Presidente dovranno legiferare per autorizzarlo". Come ricorda la Cnn, attualmente il servizio miliare negli Usa è solo su base volontaria. In ogni caso, tutti gli uomini tra i 18 e i 25 anni sono obbligati dalla legge a fornire i loro dati al Selective Service. Chi non lo fa può essere multato o portato in carcere.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.