Tir dell’orrore in Gran Bretagna, la polizia: "Vittime potrebbero essere tutte vietnamite"

Mondo

Gli investigatori credono sia questa la nazionalità delle persone trovate morte dentro il camion lo scorso 23 ottobre a Grays, in una zona industriale dell’Essex, e dicono di essere in contatto con il governo del Paese asiatico

Le 39 persone morte in Gran Bretagna mentre si trovavano all’interno di un tir sono di nazionalità vietnamita. A crederlo è la polizia britannica, che ha aggiunto di essere in contatto con il governo del Paese asiatico (FOTO – L’ULTIMO DRAMMATICO SMS).

La vicenda

Il camion era sbarcato dal Belgio in Inghilterra e i cadaveri - 31 uomini e 8 donne - sono stati trovati nel container lo scorso 23 ottobre a Grays, in una zona industriale dell’Essex, a est di Londra. Per la vicenda è stato convalidato nei giorni scorsi l’arresto dell’autista del tir, Maurice Robinson, nordirlandese di 25 anni. L'uomo deve rispondere delle accuse di omicidio colposo plurimo e di complicità nel traffico di esseri umani. I migranti trovati nel camion, per raggiungere l'Europa, hanno pagato ai trafficanti fino a circa 35mila euro a testa, fra contanti e ipoteche sulla casa. All’inizio erano stati indicati dalla polizia britannica come cinesi, ma poi è emerso - grazie anche ad alcuni strazianti messaggi d'addio inviati a familiari - che si trattava di persone di origine vietnamita.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24