Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Francia, prova a incendiare porta della moschea di Bayonne, poi spara: 2 feriti

I titoli di Sky Tg24 delle ore 18 del 28 ottobre

2' di lettura

L'agguato nell'edificio sacro della città che si trova nel sud-ovest del Paese transalpino, quasi al confine con la Spagna. L'arrestato sarebbe un uomo di 84 anni, che era stato candidato del Front National. In ospedale un 74enne e un 78enne

Prima ha provato a incendiare la porta della moschea e poi ha sparato contro due persone: questa la dinamica di quanto accaduto nel pomeriggio di oggi alla moschea di Bayonne, nel sud-ovest della Francia, non lontana dal confine con la Spagna. Secondo fonti di polizia l'assalitore, che è stato arrestato, si chiama Claude S. e avrebbe 84 anni. Hanno invece 74 e 78 anni le due persone ferite e trasportate in ospedale dove sono state ricoverate.

L'assalitore è stato candidato del Front National

Media francesi, tra cui Le Figaro, riferiscono inoltre che il fermato è stato candidato del Front National nel 2015 alle elezioni locali. Unità cinofile stanno perquisendo il suo domicilio, a Saint-Martin de Seignanx, a una quindicina di chilometri da Bayonne. La polizia giudiziaria ha aperto un'inchiesta. Non sono ancora chiari i motivi del gesto

La ricostruzione della prefettura

La prefettura dei Pirenei Atlantici, scrive in una nota, diffusa anche su Twitter, che alle "15.20 l'uomo ha tentato di incendiare la porta della moschea di Bayonne. Sorpreso nel suo tentativo da due persone, l'uomo ha aperto il fuoco contro di loro". Andando via, ha inoltre dato fuoco ad un'automobile.

La stessa moschea fu attaccata nell'agosto 2017

La stessa moschea di Bayonne, che si trova in rue Joseph Latxague, fu oggetto di un attacco con due molotov nell'agosto del 2017. La senatrice e consigliera regionale, la socialista Frédérique Espagnac, condanna "fermamente" quanto accaduto a Bayonne e "rivolge tutto il suo sostegno ai feriti, alle famiglie e a tutta la comunità musulmana di Bayonne".

Marine Le Pen condanna l'azione

Marine Le Pen, leader del partito di destra Rassemblement National, scrive su Twitter: "L'attentato perpetrato contro la moschea di Bayonne è un atto inqualificabile, assolutamente contrario a tutti i valori promossi dal nostro movimento. Questi crimini vanno trattati con la più totale severità".

Data ultima modifica 28 ottobre 2019 ore 18:10

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"