Gran Bretagna, incriminato per omicidio l'autista del tir dell'orrore

Mondo

La notizia è stata resa nota dalla polizia britannica. Nel camion sono morte 39 persone. Nell'ambito dell'inchiesta è stato arrestato anche un ventenne nordirlandese fermato al porto di Dublino

L'autista del tir in cui sono morti 39 migranti è stato incriminato per omicidio colposo. Lo ha reso noto la polizia britannica. Intanto, nell'ambito delle indagini la polizia irlandese ha arrestato un'altra persona: un ventenne nordirlandese fermato al porto di Dublino (ULTIMO MESSAGGIO DAL TIR - FOTO). 

Il ritrovamento dei corpi

Qualche giorno fa, in un tir sbarcato in Gran Bretagna dal Belgio erano stati ritrovati 39 cadaveri di persone di origine asiatica nella cella frigorifera. La polizia ha fatto sapere che sono "pochissimi" i documenti di identità trovati sui corpi che sono stati tutti recuperati, ma il processo di identificazione non è ancora cominciato. Le famiglie di venti vietnamiti hanno denunciato la loro scomparsa, temendo possano essere tra le vittime a bordo del camion.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24