Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Trump avvisa Apple sui dazi: "Nessuna esenzione per i pezzi del Mac pro prodotti in Cina"

2' di lettura

Il presidente in un tweet contro Cupertino sulla produzione di componenti nel Paese orientale. In un altro messaggio, il tycoon avverte Google: "Potrebbero esserci o non esserci timori di sicurezza nazionale sui rapporti con la Cina. Se c'è un problema lo scopriremo"

Nella battaglia commerciale che vede contrapposti da tempo gli Usa e la Cina finiscono coinvolte anche Apple e Google. Il presidente americano Donald Trump, nella sua puntuale raffica di tweet, si è rivolto ai due colossi del tech statunitensi. "Ad Apple  - ha scritto il tycoon - non sarà concessa nessuna esenzione dai dazi per i componenti del Mac pro prodotti in Cina. Produceteli negli Stati Uniti e non avrete dazi". L'avviso di Trump segue la decisione di Apple di spostare la linea di produzione del nuovo Mac Pro dal Texas alla Cina visto che - ha spiegato Apple - diversi dei componenti non possono essere prodotti negli Stati Uniti e "non sono strategicamente importanti".

L'avviso di Trump a Google

In precedenza, il presidente americano aveva avvisato Mountain View: "Potrebbero esserci o non esserci timori di sicurezza nazionale sui rapporti fra Google e la Cina. Se c'è un problema lo scopriremo, mi auguro sinceramente che non ci sia".

Google e Twitter volano a Wall Street, perde Amazon

La bocciatura del presidente non pesa sui titoli Apple che, grazie alla spinta sul 5G con l'accordo con Intel, salgono a Wall Street, anche se con rialzi contenuti. Google e Twitter, invece, volano grazie alle trimestrali oltre le attese. Mountain View sta festeggiando la sua migliore seduta dal 2015 con un balzo fino all'11% innescato da un balzo dei ricavi del 19% nel secondo trimestre e un utile schizzato a 9,95 miliardi di dollari. Twitter fa un balzo di oltre il 9% con l'aumento degli utenti giornalieri alla cifra record di 139 milioni. In controtendenza invece Amazon, che perde l'1,70% dopo che l'utile nel secondo trimestre è cresciuto di un modesto 3,6% nonostante ricavi in aumento del 20%.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"