Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

World Press Photo 2019, lo scatto dell’anno è la bambina in lacrime al confine Usa-Messico

I titoli di Sky TG24 delle 8 del 12/04

3' di lettura

L'immagine s'intitola "Crying Girl on the Border", è stata scattata dal fotografo di Getty Images John Moore

John Moore è il vincitore del World Press Photo 2019. È suo lo scatto dell'anno, intitolato Crying Girl on the Border. Mostra  la piccola Yanela Sanchez, originaria dell'Honduras, che si dispera mentre lei e la madre vengono arrestate da agenti della polizia di frontiera statunitense a McAllen, in Texas, il 12 giugno 2018.

Immagine simbolo

"Si tratta di uno scatto che suscita una grande emozione, una scena straziante che diventa il simbolo della crisi dei bambini migranti separati dai genitori, situazione che il fotografo John Moore documenta da dieci anni al confine tra Messico e Stati Uniti" ha commentato Francesco Zizola, vincitore del World Press Photo of the Year nel 1996 e direttore creativo di 10b Photography. Premiati anche gli italiani Marco Gualazzini e Lorenzo Tugnoli: ecco tutti gli scatti vincenti.
 

Crying Girl on the Border, lo scatto vincitore (John Moore/GettyImages)

Gli altri vincitori

Ad aggiudicarsi invece il premio World Press Photo Story of the Year, è stato Pieter Ten Hoopen con The Migrant Caravan. L'immagine mostra un gruppo di persone che corre verso un camion che si è fermato per dare loro un passaggio, fuori Tapanatepec, in Messico, il 30 ottobre 2018, per raggiungere gli Stati Uniti. Diana Markosian ha vinto nella categoria Contemporary Issues (Olivia Harris tra le Stories ), Brent Stirton in quella dedicata all'ambiente (Marco Gualazzini nelle foto in serie). Chris McGrath si è aggiudicato il primo posto tra le General News (con uno scatto che ritrae la calca delle telecamere durante il caso Khashoggi). Nella stessa categoria, l'italiano Lorenzo Tugnoli ha vinto nella sezione "Stories". È di Sarah Blesener il miglior "progetto di lungo termine": per un anno e mezzo ha ritratto gli studenti russi e statunitensi, evidenziando le differenti impostazioni. Bence Máté (per il singolo scatto) e Brent Stirton (per le Stories) hanno prevalso nella sezione Natura. I due vincitori per i ritratti sono Finbarr O'Reilly e Bénédicte Kurzen assieme a Sanne de Wilde. Di John T. Pedersen e Forough Alaei sono foto e storia dell'anno per lo sport.

Da aprile in mostra a Roma

I nomi dei vincitori della più importante manifestazione di fotogiornalismo al mondo sono stati resi noti nel corso della cerimonia di premiazione che inaugura il World Press Photo Festival di Amsterdam. Dal 25 aprile al 26 maggio 2019 si terrà a Roma, presso il Palazzo delle Esposizioni, la 62esima edizione dell'esposizione dedicata al World Press Photo. La mostra, ideata da World Press Photo Foundation di Amsterdam, promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita Culturale e organizzata dall'Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con 10b Photography, ospiterà in prima mondiale le 140 foto finaliste del prestigioso contest di fotogiornalismo, che dal 1955 premia ogni anno i migliori fotografi professionist.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"