Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Usa 2020, la senatrice dem Elizabeth Warren annuncia la sua candidatura

3' di lettura

Nel suo discorso a Lawrence ha detto: "Corro per un'America equa e di tutti" e ha attaccato l'amministrazione del tycoon, "la più corrotta a memoria d'uomo". Il comitato per la rielezione di Trump: gente rifiuterà sue idee socialiste

"Questa è l'amministrazione più corrotta a memoria d'uomo". È con un riferimento non troppo velato a Donald Trump che Elizabeth Warren annuncia la sua candidatura nella corsa per la Casa Bianca nel 2020. La senatrice dem ha scelto Lawrence, storica città operaia del Massachusetts, per dare l’annuncio ufficiale della sua partecipazione alle primarie democratiche: ha sciolto le sue riserve nel sito di un mulino dove 100 anni fa scioperarono lavoratori, in gran parte immigrati. 69 anni, la sua piattaforma politica si basa sulla lotta alle disuguaglianze economiche. È la quarta donna del Partito democratico a scendere in campo, e la terza senatrice, dopo Kirsten Gillibrand e Kamala Harris.

Warren: corro per una America equa e di tutti

Tra applausi e ovazioni della folla a Lawrence, la Warren ha detto: "Siamo qui per continuare una lotta iniziata tanto tempo fa. Siamo qui per disfarci di un sistema corrotto e iniquo, siamo qui per costruire un'America dove i sogni siano possibili e che funzioni per tutti: per questo annuncio la mia candidatura alla Casa Bianca". Non nomina mai Trump, ma il suo attacco è chiaro, anche quando chiede che tutti i candidati rendano pubblica la loro dichiarazione dei redditi o ammonisce che "l'intolleranza non ha spazio nello studio Ovale".

Il programma di Elizabeth Warren

Chiara è anche la sua piattaforma, la più radicale finora esposta da un candidato democratico, che prevede università e assistenza sanitaria per tutti, la riforma di un sistema immigratorio "privo di buon senso", più controlli su Wall Street, corporations e grandi monopoli, uguaglianza sociale ed economica con aumento dei salari e riduzione delle tasse per la middle class e la working class. Quanto a lei, non accetterà nessun finanziamento dai Pac, gli opachi comitati elettorali per la raccolta fondi. "Il cambiamento sta arrivando più velocemente di quanto pensiate", ha detto la senatrice in tono battagliero.

Feroce critica a Trump

In un video diffuso poco prima del suo intervento, Warren ha citato "la storia dei lavoratori di Lawrence che si sono uniti per cambiare, dove la lotta fu dura, dove la battaglia fu difficile e dove un gruppo di donne ha guidato l'attacco per tutti noi". Warren, feroce critica di Donald Trump e cane da guardia di Wall Street, era stata la prima a dare il calcio d'inizio (non ufficiale) della corsa dei democratici alla Casa Bianca, creando a inizio gennaio un comitato esplorativo per le presidenziali.

Campagna Trump: gente rifiuterà idee socialiste Warren

E proprio il comitato per la rielezione di Donald Trump alla Casa Bianca ha commentato l'annuncio della Warren: "Il popolo americano rifiuterà la campagna disonesta della senatrice Elizabeth Warren e le sue idee socialiste".

Data ultima modifica 09 febbraio 2019 ore 19:25

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"