Gli Stati Uniti indagano su Huawei per furto di segreti commerciali

Mondo
Foto di archivio Getty Images

La notizia è stata riportata dal Wall Street Journal, secondo cui l'inchiesta è in fase avanzata e potrebbe tradursi in accuse formali a breve

Le autorità federali americane hanno avviato un'indagine penale su Huawei Technologies per presunto furto di segreti commerciali dai suoi partner americani. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali l'inchiesta è in fase avanzata e potrebbe tradursi in accuse formali a breve. Secondo le stesse fonti – è ancora riportato - sarebbe stata trafugata anche la tecnologia alla base del dispositivo robotico che T-Mobile US Inc. usava per testare gli smartphone.

Huawei sotto pressione

Huawei è nel mirino delle autorità americane da diverso tempo: al colosso cinese è stato vietato di installare le sue apparecchiature sulle maggiori reti di telecomunicazione americane in seguito ai timori di spionaggio. Huawei ha negato seccamente le accuse che la vedono come una minaccia alla sicurezza nazionale, spiegando in più occasioni di essere indipendente dal governo di Pechino. Parole che non sono però bastate, mantenendo alta la pressione su Huwaei. Nelle scorse settimane il suo chief financial officer, Meng Wanzhou, è stata arrestata in Canada con l'accusa di aver ingannato le banche in merito alle attività della società in Iran. Nei giorni scorsi un dipendente di Huawei è stato arrestato in Polonia con l'accusa di spionaggio.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24