Arrestato a Mosca cittadino Usa, accusato di essere una spia. Rischia 20 anni di carcere

Mondo

Il servizio di intelligence russo ha fermato l’uomo il 28 dicembre "durante una missione di spionaggio". Nessun commento dalla Casa Bianca o dal Dipartimento di Difesa

L’Fsb, il servizio di sicurezza federale della Russia, ha arrestato un cittadino americano con l'accusa di essere una spia. Lo riferisce l’agenzia di stampa Tass. L'uomo si chiama Paul Whelan ed è stato fermato il 28 dicembre a Mosca "durante una missione di spionaggio", secondo quanto dichiarato dal servizio di intelligence. Nei confronti dello statunitense è stata avviata un'inchiesta. Se giudicato colpevole, rischia tra i 10 e i 20 anni di carcere. Per il momento nessun commento da parte dell’ambasciata statunitense a Mosca, della Casa Bianca o del Dipartimento di Stato Usa.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.