Filippine, tempesta tropicale causa alluvioni e frane: oltre 60 morti

Mondo

Usman ha toccato terra nell'arcipelago sabato causando inondazioni e smottamenti. Migliaia di persone sono rimaste bloccate nei porti e negli aeroporti, 17 risultano disperse e gli evacuati sono 40mila

È salito ad almeno 68 morti, secondo il Guardian, il bilancio delle vittime della tempesta tropicale Usman che ha travolto la parte settentrionale e centro-orientale dell’arcipelago delle Filippine con piogge, alluvioni e frane. La situazione non accenna a migliorare e il servizio meteo prevede maltempo anche per oggi in gran parte del Paese.

Le vittime

Secondo il Guardian, 57 persone sono morte nella regione di Bicol, a sudest di Manila, e altre 11 sull'isola di Samar (centro est). I dispersi sono almeno 17, tra cui sette rimasti intrappolati da una valanga sabato nella città di Tiwi, e gli evacuati 40mila. Secondo Claudio Yucot, direttore dell'ufficio della protezione civile di Bicol, il bilancio delle vittime è destinato a salire perché molte aree non sono state ancora raggiunte dalle squadre dei soccorsi.

Migliaia di persone bloccate in porti e aeroporti

La tempesta, trasformatasi in un'area di bassa pressione, è entrata nelle Filippine dal Pacifico e sabato ha toccato terra nell'arcipelago causando inondazioni, smottamenti di terra e black-out. La maggior parte delle vittime è rimasta travolta dalle frane, e in migliaia sono rimasti bloccati in aeroporti e porti.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.