Morto a 112 anni Richard Overton, l'uomo più vecchio degli Stati Uniti

Mondo

Avrebbe compiuto 113 anni il prossimo 11 maggio, ed era anche il più anziano veterano americano della Seconda guerra mondiale

È morto negli Stati Uniti, all’età di 112 anni, Richard Overton, l’uomo più vecchio d’America. Residente ad Austin in Texas, Overton era anche il veterano americano più anziano della Seconda guerra mondiale. Volontario durante quel conflitto, aveva prestato servizio in diverse basi del Pacifico, compresa Pearl Harbor. Le cause del decesso, ha rivelato la famiglia, sono legate a una polmonite.

"Icona americana e leggenda texana"

Nato l'11 maggio 1906, durante la Seconda guerra mondiale Overton ha servito nel 188esimo battaglione di ingegneri dell'aviazione, composto solo da afroamericani. Negli anni del conflitto ha preso parte alla battaglia del Pacifico, passando per Pearl Harbor, Okinawa e Iwo Jima. Negli ultimi decenni, Overton è diventato poi un'icona della sua città, Austin, che recentemente gli ha anche intitolato una piccola strada. In occasione del suo ultimo compleanno, il governatore del Texas Greg Abbott ha descritto Overton come "un'icona americana e una leggenda texana".

Il segreto della sua longevità

Nel 2013, in occasione di una cerimonia durante la quale il veterano ha ricevuto un'alta onorificenza dall'allora presidente Barack Obama, Overton ha rivelato il suo personale segreto di longevità: "Nessuna medicina, metto del whisky nel mio caffè e fumo i sigari ma non aspiro il fumo. Ogni sera poi mangio un gelato".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.