Cesare Battisti, ministro brasiliano: “Possibile fuga dal Paese”

Mondo

Per Raúl Jungmann non è da escludere l’ipotesi che l’ex terrorista non si trovi più entro i confini brasiliani. L’italiano è ricercato da quando un giudice ha emesso un mandato d’arresto e il presidente ha firmato il decreto di estradizione

Cesare Battisti potrebbe essere fuggito dal Brasile. L’ipotesi è del ministro brasiliano della Pubblica sicurezza Raúl Jungmann, secondo cui Battisti, condannato in Italia per omicidio, potrebbe aver lasciato il Paese dopo aver saputo di essere ricercato per l’estradizione.

“È una possibilità”

Parlando alla radio CBN, Jungmann ha spiegato che questa ipotesi è fra quelle prese in considerazione dagli uomini della Polizia federale. Alla domanda dell'intervistatore sulla possibile fuga di Battisti, il ministro infatti ha ammesso: "È una possibilità. Non so dire se alta, ma è una possibilità". Due giorni fa, la polizia brasiliana ha diffuso 20 diversi identikit dell’ex terrorista con i vari travestimenti che potrebbe adottare. Negli scorsi giorni, alcuni agenti italiani sono arrivati nel Paese sudamericano, pronti a prelevare Battisti e riportarlo in Italia.  

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.