I rifiuti tecnologici diventano stampanti 3D in Africa, ecco come | Sky TG24

1' di lettura

I materiali elettronici di scarto trovano una nuova vita grazie ai ricercatori e ingegneri togolesi.

 

Sono piccoli giochi telecomandati, stampanti 3D e telecomandi. In comune hanno il fatto di essere stati creati con materiali di scarto elettronici, parte di quelle circa 500.000 tonnellate di rifiuti tecnologici che ogni anno entrano illegalmente in Togo. Ed è proprio da Lomé, capitale del piccolo paese africano, che potrebbe partire la conversione dei materiali usati.

“Con i resti di una stampante ho creato un piccolo ragno elettronico. La plastica che ho recuperato mi è servita per costruire le zampe” spiega Ousia Foli-Bebe, capofila del gruppo di ingegneri dello studio E-waste, alla periferia di Lomé: “lo porto con me quando vado a presentare il nostro progetto nelle scuole, sperando di riuscire ad incuriosire i ragazzi e a interessarli alla tecnologia”.

Nel 2016 sono stati prodotti 44 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici ed elettronici (Raee) in tutto il mondo. Di questi, solo il 20% è stato riciclato. Entro il 2021, questo volume arriverà a 52 milioni di tonnellate.

Ma come arrivano i rifiuti tecnologici in Africa?

La crescente domanda di tecnologia ha creato un mercato di prodotti elettronici di seconda mano. A questo, si aggiunge la mancanza di un meccanismo di smaltimento nei paesi europei e asiatici. Sulle coste dell’Africa Orientale e Occidentale, il fenomeno delle navi fantasma abbandonate alla deriva e con gli scafi pieni di rifiuti elettronici è diventata negli anni un’emergenza.

A contribuire allo smercio illegale di questi materiali sono legislazioni spesso assenti o lacunose, istituzioni deboli e corruzione diffusa. 

Da problema sociale ad opportunità di lavoro

“Qui arrivano frigoriferi e televisori che contengono materiali tossici - ricorda Ousia Foli-Bebe - e il paradosso è che noi paghiamo per rimandarli i n Europa per il riciclaggio - perché non abbiamo la capacità qui da noi di riciclare in sicurezza i rifiuti elettronici".

Considerati una piaga dai paesi africani che li accumulano in immense discariche, i rifiuti elettronici possono però trovare una nuova vita e trasformarsi in opportunità.

In un paese in cui le possibilità di lavoro per i giovani sono limitate, il potenziale di questo settore è enorme. E far capire alle persone che riciclare, oltre che utile, può essere conveniente, è la vera chiave di volta per innescare un sistema del riciclo davvero virtuoso.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"