Omicidio Khashoggi, governo Usa: "Non abbiamo tratto conclusioni finali"

Mondo
jamal-khashoggi

Dopo le notizie circolate sui media americani secondo cui ci sarebbe il principe ereditario Mohammed bin Salman dietro la morte del giornalista, la Casa Bianca precisa: "Informazioni non accurate"

"Le recenti notizie indicanti che il governo Usa ha tratto le conclusioni finali sono inaccurate": così il dipartimento di stato americano dopo che i media Usa hanno scritto che la Cia ha concluso che è stato il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman a ordinare l'uccisione del giornalista Jamal Khashoggi (LE TAPPE DEL CASO). La portavoce del dipartimento di stato, Heather Nauert, ha detto che "restano numerosi interrogativi insoluti sull'omicidio".

Governo Usa: decisi a fare chiarezza

Il governo americano, ha aggiunto, è "determinato a chiedere conto a tutti i responsabili dell'uccisione di Khashoggi"."Continueremo a cercare tutti i fatti rilevanti", ha assicurato la Nauert, aggiungendo che ci saranno consultazioni con il Congresso ed altri Paesi mentre gli Usa "mantengono l'importante relazione strategica" con l'Arabia Saudita.

Dubbi sul coinvolgimento di Mohammed bin Salman

La precisazione arriva dopo l’articolo del Washington Post secondo il quale la Cia sarebbe arrivata alla conclusione che a ordinare l'uccisione del giornalista dissidente saudita Jamal Khashoggi, nel consolato di Riad a Istanbul, sarebbe stato il principe ereditario Mohammed bin Salman.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.