Usa, i primi migranti della carovana hanno raggiunto il confine

Mondo

Il gruppo è composto da qualche centinaio di persone, molti dei quali componenti della comunità Lgbt. Il ministro James Mattis farà visita alle truppe Usa, mentre oltre 5mila persone pronte a partire sono ancora in Messico

Un primo gruppo di migranti partiti con la carovana dall'Honduras è arrivato al confine tra Messico e Stati Uniti, nella località di Tijuana, poco a sud di San Diego, in California. Si tratta di una prima parte della carovana, qualche centinaio di persone, molte delle quali componenti della comunità Lgbt alla ricerca di asilo perché discriminati nei loro Paesi di origine. "Siamo stati discriminati anche all'interno della carovana", hanno denunciato alcuni di loro. Intanto, mentre l'esercito Usa è schierato al confine, aumenta la pressione migratoria in Messico.

L’ultima parte del percorso

I migranti sono arrivati a piedi nella zona di Playas de Tijuana (LE FOTO), a un passo dagli Stati Uniti, sotto la California e sulla riva del Pacifico. Una ventina di loro, nonostante la presenza degli agenti, hanno scalato la barriera metallica che funge da divisorio. Un altro gruppo, costituito da un centinaio di migranti LGBT era già a Tijuana, e prevede di chiedere asilo alle autorità nei prossimi giorni.

La situazione a in Messico

La parte più consistente della carovana è ancora a Città del Messico, dove, secondo l'ultimo bilancio delle autorità della capitale, stazionano circa 1.200 persone, ferme in un complesso sportivo nella parte orientale della capitale. Altri 2.000 migranti, per lo più provenienti da El Salvador, hanno lasciato Sayula, nello Stato messicano orientale di Veracruz, diretti a Puebla. E un quarto gruppo circa 1.800 persone è diviso tra gli Stati messicani di Oaxaca e Veracruz.

Truppe Usa schierate al confine

Intanto, il dipartimento della Difesa ha confermato che il ministro James Mattis, si recherà al confine con il Messico per valutare la situazione delle truppe schierate nella zona, la cui missione è di impedire l'ingresso nel Paese agli immigrati senza documenti.

Mondo: I più letti