Los Angeles: chi è Ian David Long, il killer che ha ucciso 12 persone

Mondo

Il 29enne ex marine è entrato in un locale della California e ha sparato contro la folla composta per lo più da universitari. Dopo la strage si è tolto la vita. Nonostante i problemi mentali, l’uomo deteneva regolarmente la pistola che ha usato. GLI AGGIORNAMENTI 

È entrato in un locale frequentato da universitari a Thousand Oaks, in California, e ha ucciso 12 persone, tra cui un vice sceriffo. Poi si è suicidato (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI). Lui è Ian David Long, il killer autore della strage “Borderline Bar & Grill” del 7 novembre. Identificato dalla polizia, è un 29enne ex marine con problemi mentali. Al momento non si conoscono le motivazioni del suo gesto.

Long era già conosciuto dalla polizia

Marine dal 2008 al 2013, Long era già noto alle forze dell’ordine. Da ultimo, lo scorso aprile, gli agenti erano intervenuti a casa dell’uomo per una segnalazione, trovandolo in uno stato confusionale e molto adirato. Specialisti della salute mentale lo avevano esaminato e avevano stabilito che non dovesse essere posto in un centro per malati psichiatrici, perché la sua condizione non rappresentava un pericolo. Long è stato coinvolto in altri episodi violenti, come incidenti stradali e una rissa in cui l’uomo era stato picchiato nel 2015.  

Pistola regolarmente detenuta

Long, a quanto si apprende dai media americani, viveva a casa della madre ed era della donna anche l’auto con cui la sera della sparatoria ha raggiunto il locale. La pistola con cui ha ucciso 12 persone, invece, era sua: una calibro 45 regolarmente detenuta, nonostante i problemi psichici di cui il 29enne soffriva. L’arma dispone di dieci colpi, più uno in canna, ma l’assalitore avrebbe usato un caricatore più esteso, illegale in California. Si parla infatti di almeno 30 colpi esplosi nel bar.

La sparatoria a Thousand Oaks

Durante la sparatoria il killer era vestito di nero e indossava degli occhiali. Long sarebbe entrato nel locale e, senza dire nulla, avrebbe cominciato a sparare contro i presenti (circa 150-200 persone). “Questo tizio è uscito dal nulla con una pistola e ha cominciato a sparare. È assurdo, questa è una zona molto tranquilla”, racconta alla Cnn una testimone.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.