Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Svolta Merkel, "lascio guida Cdu e non mi ricandiderò a Cancelliera"

3' di lettura

La quattro volte Premier ha confermato l'intenzione di non ricandidarsi come presidente del suo partito, a dicembre, e nemmeno come Cancelliere alle prossime elezioni del 2021 o in caso di caduta anticipata della maggioranza

"Non sono nata cancelliera". Non più alla guida del partito e, dalle prossime elezioni, mai più candidata alla guida del governo. Dopo le pesanti perdite elettorali incassate in Assia, la cancelliera tedesca Angela Merkel (CHI È) rinuncia alla guida della Cdu (Unione Cristiano-Democratica) di cui è leader dal 2000 e al ruolo di Cancelliera. E' stata lei stessa, dopo alcune anticipazioni dei media tedeschi, a comunicarlo in una conferenza stampa indetta a Berlino dopo i risultati deludenti per la sua coalizione nell'ultima tornata elettorale in Assia.

Pesante sconfitta in Assia

Dopo 18 anni, dunque, è il momento della svolta. Il prossimo dicembre, la cancelliera tedesca non si ricandiderà alla presidenza del partito. Dal 2021 sarà poi una semplice cittadina, senza più incarichi politici di rilievo. Ha infatti comunicato che non si candiderà più come Cancelliera e nemmeno aspira a incarichi in Europa. Ha poi aggiunto: "Come cancelliera ho la responsabilità di tutto, per quello che riesce e per quello che non riesce. E' giunto il momento di aprire un nuovo capitolo: non mi ricandiderò come presidente della Cdu, questo quarto mandato è l'ultimo come cancelliera, non mi ricandiderò al Bundestag nel 2021 e non voglio altri incarichi politici". Una rottura forte, dopo 13 anni (e quattro mandati) alla guida del Paese. Questo è l'effetto del risultato delle elezioni in Assia del 28 ottobre, dove la Cdu ha perso oltre 10 punti. Anche se il governo attuale cadesse, per il ritiro della Spd, Angela Merkel comunque non si ricandiderebbe: "Questo l'ho escluso", ha confermato rispondendo a una domanda dei giornalisti.

Lasciare con dignità

"Per me si tratta di aprire una strada verso il futuro", ha spiegato la Merkel, affermando di aver riflettuto molto, su come si potesse favorire una successione nella Cdu. Ha anche sottolineato di voler "lasciare i propri incarichi con dignità, così come li ho svolti". Per Angela Merkel è comunque possibile "per un periodo limitato" portare avanti la cancelleria, pur non essendo più alla guida della Cdu, "collaborando con un presidente della Cdu", ha aggiunto rispondendo a una domanda sul perché ritenga possibile andare avanti come cancelliera rinunciando alla presidenza del partito, avendolo sempre escluso in passato. Se non avesse avuto in mente di non ricandidarsi come cancelliera, non lo avrebbe ritenuto possibile, ha sottolineato.

Merz pronto alla candidatura

L'ex capogruppo dell'Unione, Friedrich Merz, sarebbe pronto a candidarsi alla presidenza della Cdu al prossimo congresso. Lo scrive la Dpa, citando fonti di partito. Secondo le stesse fonti, Angela Merkel si è detta disposta a rinunciare alla candidatura al ruolo guida del partito a dicembre.

Le borse tedesche reagiscono bene

Le Borse europee proseguono le contrattazioni in rialzo. Gli investitori guardano alla situazione italiana dopo il mancato taglio del rating di Standard & Poors e anche alla situazione politica in Germania. Qui la borsa è in netto rialzo (+2%) nonostante l'annuncio della Merkel in conferenza stampa di rinunciare al prossimo mandato.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"