Hong Kong, 21enne risponde ad annuncio di lavoro e si ritrova sposata

Mondo
Getty_Hong_Kong

La giovane aveva preso parte ad un corso di formazione come wedding planner, ma si è poi resa conto di aver firmato un autentico accordo matrimoniale con un uomo a lei sconosciuto

Cercava un lavoro e, suo malgrado, ha trovato un marito. È quanto successo ad una 21enne di Hong Kong, adescata con l’offerta di un contratto come wedding planner. Dopo aver preso parte a quella che pensava essere una finta cerimonia, la ragazza ha scoperto di aver firmato un vero contratto di matrimonio. Truffe del genere sono abbastanza diffuse a Hong Kong: per molti cittadini cinesi, infatti, sposarsi è il modo più semplice per ottenere la cittadinanza della città autonoma.

Il "falso" matrimonio

La ragazza ha raccontato al South China Morning Post di aver risposto ad un annuncio su Facebook per un corso di formazione come make up artist lo scorso maggio. Tuttavia, dopo essersi consultata con gli organizzatori, si era convinta ad accettare un apprendistato come wedding planner, con la promessa di una maggiore retribuzione. La giovane aveva quindi partecipato ad una settimana di training gratis ad Hong Kong ed era stata invitata a partecipare a un finto matrimonio nella provincia cinese di Fujian per completare il suo percorso formativo: i suoi presunti datori di lavoro le avevano chiesto di interpretare il ruolo della sposa e di firmare un contratto a fine cerimonia, rassicurandola sul fatto che non avesse alcun valore.

Una truffa comune

Solo dopo essere tornata a Hong Kong e aver raccontato la vicenda ad un amico, la ragazza si è resa conto di essere stata truffata e si è scoperta sposata con un uomo del quale non conosceva neppure l’identità. I danni subiti dalla 21enne non sono di natura economica, in quanto non le è stato estorto denaro, ma dovrà presto chiedere il divorzio. Inoltre, per mancanza di prove, la polizia non è potuta intervenire e la vittima si è vista costretta a richiedere l’aiuto della Hong Kong Federation of Trade Unions, un'organizzazione politica della città. Il suo non è tuttavia un caso isolato: ogni anno si registrano circa mille truffe matrimoniali ai danni di cittadini di Hong Kong, secondo quanto riporta la Bbc. Nella maggior parte dei casi, i responsabili sono cittadini cinesi desiderosi di ottenere la residenza nell’ex colonia britannica.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.