Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Terremoto in Indonesia, paura per Aldo Montano: "Scene apocalittiche"

4' di lettura

Il campione olimpico di scherma era in vacanza con la moglie su un'isola dell'arcipelago di Gili durante le scosse: "Ora siamo all'aeroporto di Lombok nel caos per tornare a Bali e da lì in Italia, ma il volo non è nemmeno inserito sul monitor". LE FOTO DEL SISMA

“Abbiamo vissuto scene apocalittiche. Un boato con la fortissima scossa di terremoto e il terrore dell'allarme tsunami”. È questa la testimonianza del campione di scherma Aldo Montano che si trovava in vacanza in Indonesia insieme alla moglie Olga Plachina al momento del sisma che ha colpito il Paese asiatico.

L'albergo crollato

Il campione olimpico di sciabola ai giochi Olimpici di Atene 2004, raggiunto al telefono dall'Ansa, ha raccontato che al momento del sisma si trovava sull'isola di Gili Trawangan, una delle tre dell'arcipelago di Gili, a nord ovest della costa di Lombok. Secondo il racconto, era a cena nel suo hotel quando la terra ha iniziato a tremare. La struttura turistica sarebbe parzialmente crollata dopo il terremoto ma sia Montano che la moglie sono rimasti illesi. "Ora siamo all'aeroporto di Lombok nel caos per tornare a Bali e da lì in Italia - ha raccontato Montano - ma ovviamente il volo non è nemmeno inserito sul monitor: un'attesa senza fine".

In fuga verso l'Italia

Durante l'intervista Montano ha spiegato di essere esausto dopo una notte trascorsa in fuga, ma di essere riuscito insieme alla moglie a "contattare la Farnesina la quale - ha precisato il campione - ci ha gentilmente lasciato il numero dell'ambasciata italiana a Jakarta e del consolato italiano a Bali, che ovviamente non hanno risposto. Ce la siamo dovuta vedere da soli". Le ore successive al sisma che ha colpito il paese asiatico sarebbero state quelle più difficili per la famiglia Montano. "Ci siamo arrangiati insieme ad altri quattro italiani - ha raccontato ancora lo sportivo -. Blackout e le sole torce del telefonino ad illuminare il sentiero. Scene da vera apocalisse: barche prese d'assalto per spostarsi da un'isola all'altra e istinto su cosa fare, anche contro la volontà delle persone del posto". La figlia Olympia, aggiunge, "per fortuna è in Russia", terra di origine della moglie Olga.

Evacuazione difficile, italiani bloccati

Intanto un gruppo di italiani, scampato al terremoto, è da diverse ore bloccato nell'isola di Gili Trawangan senza soccorsi e senza riuscire a ripartire. Lo denuncia dalla sua pagina facebook, Roberto Saku Cinardi, un turista italiano. "Siamo bloccati in qualche migliaio da ieri sera su Gili Trawangan dopo il terremoto – ha scritto Cinardi - Il villaggio è crollato quasi interamente, abbiamo passato la notte su una collina per il rischio tsunami e dall'alba aspettiamo i soccorsi indonesiani. Ci sono stati morti e feriti e il cibo è finito. Non c'è nessuna autorità che sappia gestire la situazione di emergenza e non ci sono navi e mezzi sufficienti all'evacuazione". Nel pomeriggio del 6 agosto, sono stati diffusi i video delle prime imbarcazioni di salvataggio arrivate sull'isola dell'arcipelago di Gili e utilizzate per portare i superstiti nel tentativo di approdare in un luogo più sicuro.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"