LeBron James contro Trump, Melania si schiera con il campione Nba

Mondo

Dopo il botta e risposta tra lo sportivo e l’inquilino della Casa Bianca dei giorni scorsi, la First Lady dichiara di stare dalla parte del cestista. “Sta facendo cose molto buone nella sua comunità e a sostegno delle future generazioni”, ha detto la sua portavoce

Nel battibecco tra il cestista americano LeBron James ed il presidente Usa, Donald Trump, è intervenuta la First Lady Melania che si è schierata con il campione dell’Nba prendendo le distanze dal marito. Melania ha elogiato l’impegno sociale del popolare atleta: "LeBron sta facendo cose molto buone nella sua comunità e a sostegno delle future generazioni” e la First Lady “lo incoraggia", ha detto la sua portavoce, Stephanie Grisham. LeBron è impegnato in iniziative per i ragazzi più disagiati, come l’inaugurazione di una scuola nella sua città natale, in Ohio, che Melania ha promesso di visitare. Il cestista giorni fa aveva incassato anche il sostegno di Michelle Obama.

Gli attacchi di LeBron contro Trump

La lite tra LeBron e Trump era cominciata dopo che il campione, in forze ai Los Angeles Lakers, in un’intervista alla Cnn venerdì 3 agosto aveva accusato il tycoon di aver usato lo sport per "dividere" gli americani in base al colore della loro pelle. Il riferimento era alle polemiche sui giocatori di football, basket e baseball che nei mesi scorsi si sono inginocchiati durante l'inno nazionale per protestare contro le violenze della polizia nei confronti degli afroamericani. "Penso che il nostro presidente stia cercando di dividere. È qualcosa che non riesco a capire, perché è grazie allo sport che ho lavorato al fianco di un bianco per la prima volta", ha detto il 33enne nativo di Akron, nel nord del Paese.

Replica tweet di Trump

La replica di Trump al campione dell’Nba è arrivata con un tweet: "Lebron James è stato intervistato da Don Lemon, l'uomo più stupido della televisione. Quest'ultimo ha fatto in modo che LeBron apparisse intelligente, il che non è facile da fare". Poi il tycoon ha dichiarato di preferire Michael Jordan all’attuale campione dei Lakers. Lo stesso Jordan, però, ha espresso solidarietà al collega cestista. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24