Multa a Google, Trump contro l'Ue: "Si approfitta degli Usa"

Mondo

Il presidente statunitense commenta la sanzione da 4,3 miliardi decisa dalla Commissione europea: "L'Unione europea ha dato uno schiaffo a una delle nostre grandi società". Il presidente dell'Europarlamento Tajani: "Stiamo facendo la battaglia di Robin Hood”

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si scaglia contro l’Unione europea per la multa miliardaria comminata dalla Commissione Ue a Google: ''Ve lo avevo detto! L'Unione europea ha dato uno schiaffo da cinque miliardi di dollari a una delle nostre grandi società, Google'', scrive su Twitter il tycoon. Secondo l’inquilino della Casa Bianca l'Ue ''si è veramente approfittata degli Stati Uniti, ma non durerà a lungo''. Google è stata condannata per una violazione delle regole antitrust dell’Unione europea, ma per il colosso di Mountain View 4,3 miliardi di euro sono davvero poca roba: l’azienda, infatti, fa profitti per quella cifra in circa due settimane.

Tajani: “Stiamo facendo la battaglia di Robin Hood”

Intanto sulla questione è intervenuto anche il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani: "Stiamo facendo la battaglia di Robin Hood - ha detto in un’intervista a Qn - Stiamo tutelando i meno potenti contro lo strapotere dei giganti". Per Tajani "queste multinazionali non possono stare nell'Ue, far soldi nell’Ue e rispettare le regole che vogliono loro, senza pagare le tasse e poi portare soldi negli Stati Uniti o in Cina”.

Google si difende: "Android ha creato più scelta, non meno". E farà appello

La Commissione europea contesta al colosso di Mountain View di aver imposto ai produttori di smartphone il sistema Android e la preinstallazione dell'applicazione Google Search e del browser Chrome come condizione per la concessione della licenza relativa al portale di vendita di applicazioni di Google (Play Store). Secondo la Commissione, il colosso del web ha anche offerto incentivi finanziari ai produttori e agli operatori di reti mobili a condizione che installassero esclusivamente Google Search sui loro apparecchi. Ora l'azienda di Mountain View ha 90 giorni di tempo per mettere fine alle pratiche anti-concorrenziali. Google si è difesa sostenendo che "Android ha creato più scelta per tutti, non meno: un ecosistema fiorente, innovazione rapida e prezzi più bassi sono le caratteristiche classiche di una forte concorrenza. Faremo appello contro la decisione della Commissione".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24