Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Thailandia, Elon Musk si scusa per l'attacco al soccorritore inglese

Dopo averlo definito "pedofilo", Elon Musk si è scusato via Twitter con il sommozzatore Vern Unsworth (Getty Images)
2' di lettura

L'imprenditore sudafricano aveva insultato uno dei soccorritori dei ragazzi rimasti intrappolati nella grotta di Tham Luang. Poi le scuse, sempre via Twitter

Elon Musk si è scusato per aver dato del "pedofilo" al sommozzatore Vern Unsworth. Il commento era arrivato dopo il salvataggio dei 12 bambini intrappolati nella grotta di Tham Luang, in Thailandia: in quell'occasione il sub inglese si era rivelato determinante. Le scuse di Musk sono arrivate via Twitter.

Lo scambio di insulti

L'insulto di Elon Musk era parte di una lite con il sub 63enne, che accusava il fondatore di Tesla di aver strumentalizzato il recupero dei 12 ragazzini thailandesi per farsi pubblicità. Intervistato dalla Cnn, Unsworth aveva definito inutile il mini-sommergibile progettato dall'azienda di Musk per riportare in superficie i ragazzi, aggiungendo una frase poco elegante sulla destinazione del mezzo. La risposta dell'imprenditore era arrivata via Twitter: contestando le dichiarazioni di Unsworth, lo ha definito "pedo guy" ed è arrivato a scommettere "un dollaro" sulla verità della sua insinuazione.

Le scuse di Musk

Dopo che Unsworth ha minacciato un'azione legale contro Musk e il consiglio d'amministrazione di Tesla ha invitato l'imprenditore a scusarsi, sempre via Twitter è arrivata la marcia indietro. "Le sue azioni contro di me non giustificano le mie contro di lui, e per questo mi scuso con Mr.Unsworth e con la compagnia che rappresento come leader. La colpa è mia e mia soltanto", ha scritto Musk sul suo account.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"